Ausilio tra Londra e Manchester per sondare il mercato inglese, in pole Obi Mikel e Torres

obimikel
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In giro per l’Europa e non ha intenzione di fermarsi. Il diesse dell’Inter Piero Ausilio ieri era a Londra per assistere alla gara tra Chelsea e Galatasaray mentre stasera sarà a Manchester per l’incontro tra lo United e l’Olympiakos. Come scrive oggi il Corriere dello Sport, l’obiettivo del dirigente del club nerazzurro è sondare il terreno per il prossimo mercato di primissima fascia, stringendo i rapporti con procuratori ed intermediari. I primi due obiettivi in cima alla lista dei desideri del presidente Thohir sarebbero Fernando Torres ed Obi Mikel, nonostante entrambi rappresentino due future trattative alquanto spinose, in particolar modo per lo spagnolo che ha un ingaggio davvero molto alto.

La proposta del club nerazzurro per quest’ultimo consiste in un prestito oneroso con riscatto obbligatorio dopo 12 mesi, approfittando della scadenza di contratto nel 2016. Situazione meno complessa invece per il nigeriano con il contratto in scadenza nel 2017 ma i blues vorrebbero cederlo subito dopo il Mondiale. In Brasile invece non volerà Torres, escluso dalla Roja dopo la Confederations Cup e che al Chelsea non trova lo spazio sperato. Voglia di cambiare aria e di rimettersi in gioco insomma e chissà se la piazza giusta per farlo non sia proprio l’Inter. Anche Mazzarri è sicuro: per diventare grandi servono almeno due top club di cui un bomber di razza. La società sta lavorando in merito, ora bisogna solo aspettare.