Julio Cesar: "All'Inter il periodo migliore della mia carriera. Guardando al Mondiale..."

Julio Cesar: “All’Inter il periodo migliore della mia carriera. Guardando al Mondiale…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Approdato all’F.C. Toronto da poco più di un mese, Julio Cesar non ha sicuramente dimenticato il suo glorioso passato tra le fila nerazzurre, periodo da lui definito, attraverso i microfoni di Globo Esporte, come il migliore della sua carriera. Inevitabile, considerando che in quegli anni, oltre a essere considerato il portiere più forte al mondo, ha vinto 5 Campionati italiani, 3 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, una Champions League e un Mondiale per Club.

Nel corso dell’intervista, l’Acchiappasogni parla della sua nuova avventura nella Major League Soccer azzardando anche qualche paragone con la passata avventura oltremanica: “Col Queens Park Rangers il primo anno è stato meraviglioso, al di là della retrocessione. La Premier League ha un’organizzazione fantastica, lo stadio è sempre pieno e c’è un grande rispetto dei giocatori. Però devo dire che quello che sto vedendo nella MLS non è molto differente da quello che vedevo in Inghilterra. L’organizzazione è meravigliosa e i tifosi sono molto creativi, con tanto di gruppi. Una cosa che non avrei mai pensato di trovare qui”.

E a chi gli chiede qualcosa riguardante il suo futuro risponde: “Il mio contratto dura fino al Mondiale, ma nulla mi impedisce di discutere il prolungamento. La cosa più importante per me è concentrarmi sulle prossime partite che precedono il torneo, per poi arrivare nella Seleçao e fare un ottimo Mondiale, con la speranza di diventare campioni per la sesta volta. Poi il futuro appartiene a Dio”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy