Tetto alle rose e fair play finanziario, l’Inter costretta a correre ai ripari

Erick Thohir Inter-Catania San Siro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Lega calcio si appresta ad una rivoluzione che avrà al suo centro il tetto alle rose ed il fair play finanziario. Così come scritto oggi dalla Gazzetta dello Sport, la Uefa è pronta ad implementare queste novità anche in Italia, dove la situazione sta prendendo una piega davvero imprevedibile. Tra tutti i club di A ad esempio infatti, è l‘Inter ad aver accumulato nel 2012-2013 il maggior deficit con ben 83 milioni di perdite consolidate. Non solo il club nerazzurro ma anche tantissime società in situazioni simili, sicuramente da evitare in futuro.

Per far sì che ciò accada, i due punti cardini saranno la limitazione degli organici con una rossa di massimo 25 elementi ed Under 21 illimitati ed il pugno duro sul fair play finanziario, con un monitoraggio ferreo e continuo sui bilanci. Che sia l’inizio di una nuova era non è ancora dato saperlo per certo ma le basi per far sì che ciò accada sono davvero solide.