Di Biagio: "Destro ed Icardi sono il futuro della serie A. Non potrebbero giocare insieme..."

Di Biagio: “Destro ed Icardi sono il futuro della serie A. Non potrebbero giocare insieme…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Di Biagio, molti sostengono che Destro e Icardi siano simili come attaccanti. Concorda?

«In pieno. Sono due prime punte molto simili e, se giocassero nella stessa squadra, sarebbero incompatibili a meno che certi movimenti non fossero eseguiti alla perfezione. Entrambi sono bravi ad attaccare la profondità, forti nel gioco aereo. Possono crescere ulteriormente se riescono a velocizzarsi, ma hanno un grande futuro»

Qual è il pregio migliore di Destro?

«E’ un vero centravanti, che alla prima “mezza palla” segna. Lo definirei bomber vecchio stampo»

E quello di Icardi?

«Dovrei ripetere le stesse parole che ho detto per Destro. Anche Icardi è un bel cecchino»

In cosa possono migliorare? Partiamo da Destro

«Anche in questo caso il discorso è comune: devono trovare la giusta continuità di rendimento. Finora non ci sono riusciti, ma per gli infortuni. Alla loro età giocare, ma soprattutto lavorare duro in settimana è importante per migliorare e crescere»

L’Icardi nerazzurro finora ha fatto parlare di sé più per i tweet che per i gol

«Non dimenticate che ha giocato poco, ma quando è stato in campo ha mostrato di essere maturo e si è sempre fatto trovare pronto»

Eppure Maurito in campionato farà il suo esordio da titolare solo stasera…

«Ha fatto i conti con un infortunio fastidioso e poi giocare a San Siro con la maglia dell’Inter non è facile. Tutti ti aspettano al varco, ma Icardi ha risposto presente»

Anche Destro ha mostrato di saper convivere con le pressioni…

«L’Olimpico è un altro stadio non facile, specialmente se devi sostituire Totti. Mattia però ha personalità e non ha simili problemi»

Sono loro il futuro del gol in Serie A?

«Io scommetto su entrambi: sono un ‘91 (Destro, ndi) e un ‘93 (Icardi, ndi) e hanno tante stagioni di gol davanti a loro»

Chi segnerà dei due stasera?

«Non saprei. Prevedo una partita con pochi gol perché rispetto all’andata l’Inter ha trovato la quadratura giusta. Giocherà una partita d’attesa e per la Roma non sarà facile»

Quale sarà la chiave del match?

«In una gara molto tattica il ruolo decisivo lo avranno gli esterni: se quelli dell’Inter accorceranno sui terzini della Roma, per i giallorossi sarà tutto più difficile»

Fonte: Corriere dello Sport

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy