Verso Roma-Inter: da valutare Samuel ed Hernanes. Cambiasso e Icardi scalpitano

Samuel Icardi allenamento
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo il deludente pareggio casalingo ottenuto domenica pomeriggio contro il Cagliari, l’Inter ad Appiano Gentile si sta preparando per affrontare la trasferta all’Olimpico, dove sabato sera alle 20.45 affronterà la Roma di Rudi Garcia. Quella contro i giallorossi, che all’andata si erano imposti a San Siro per 3-0 grazie alla doppietta di Totti e al gol di Florenzi, sarà una partita molto ostica per i nerazzurri, chiamati a riprendere quel cammino intrapreso contro Sassuolo e Fiorentina prima di inciampare su Pinilla e compagni.

Nella mattinata di martedì, la squadra è stata divisa in due gruppi: lavoro di resistenza per i giocatori scesi in campo domenica scorsa contro il Cagliari. Per tutti gli altri invece lavoro di resistenza e partitella. Rispetto agli undici scesi in campo contro la compagine sarda, Mazzarri potrebbe attuare qualche accorgimento. L’unico reparto che probabilmente resterà invariato sarà quello difensivo, con Rolando, Samuel e Juan Jesus davanti ad Handanovic. Da valutare solo le condizioni di The Wall che, dopo tre partite consecutive da titolare, è leggermente affaticato. Per il roccioso e indispensabile difensore argentino però, non ci dovrebbero essere problemi in vista della Roma.

Al rientro dall’infortunio, dopo le panchine contro Fiorentina e Cagliari, è pronto a riprendere il suo posto in mediana Esteban Cambiasso. Il Cuchu dovrebbe scalzare Kuzmanovic, anche se il centrocampista serbo potrebbe essere riproposto anche contro i capitolini. Guarin ed Hernanes dovrebbero agire come interni, con il Profeta che pare essersi ristabilito dopo i problemi muscolari accusati nella scorsa settimana. Sulle fasce invece, è probabile la conferma di Nagatomo e Jonathan, anche se D’Ambrosio non vede l’ora di esordire dal primo minuto.

In avanti la certezza si chiama Rodrigo Palacio. Al fianco del Trenza, Icardi si candida per una maglia da titolare, ma non è da escludere a priori la riconferma di Milito. Altrettanto plausibile resta l’ipotesi di uno schieramento con una solo punta più un trequartista. In questo caso a contendersi una maglia sarebbero Ricky Alvarez e Ruben Botta.