Viareggio Cup 2014: Inter eliminata dall'Anderlecht dopo uno spettacolare 4-3

Viareggio Cup 2014: Inter eliminata dall’Anderlecht dopo uno spettacolare 4-3

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Termina subito l’impegno dell’Inter Primavera al Torneo di Viareggio al termine di un match mozzafiato contro l’Anderlecht. Allo stadio “Comunale” di Altopascio i belgi si impongono infatti per 4-3 respingendo nel finale gli assalti della squadra interista.

Mister Cerrone si affida dal primo minuto al 4-3-3 con Ivusic tra i pali, in difesa Sciacca a destra ed Eguelfi a sinistra con Yao e Paramatti coppia centrale. A centrocampo Knudesn, Palazzi e Mira con Camara, Bonazzoli e Puscas in attacco.

L’inizio di partita è a dir poco promettente per l’Inter che al 5′ è già in vantaggio: Mira serve Knudsen che dal limite dell’area di rigore scocca un destro imparabile per il portiere belga Gies.L’1-0 regge però pochissimi minuti con Kindermans che trova il pari al 7′ sfruttando uno scivolone di Eguelfi. Il match è equilibrato tra due formazioni che mettono in mostra un calcio qualitativo ed intenso. I ragazzi di Cerrone si fanno vedere ancora una volta dalle parti di Gies su azione di corner con il colpo di testa di Palazzi che viene salvato sulla linea di porta. Poco dopo ci prova Mira su punizione ma il portiere dell’Anderlecht è attento e ribatte di pugno. La squadra belga non resta però a guardare e la difesa dell’Inter in alcune occasioni riesce a salvarsi per un pelo fino al 39’ quando Eguelfi è di nuovo sorpreso da un duetto tra Kawaya e Leya che libera al tiro Carvalho che in area firma la rete del 2-1.

Senza recupero l’arbitro Bertani di Pisa manda i ventidue in campo negli spogliatoi. L’Inter inizia bene la ripresa riversandosi nella metà campo avversaria ma al contempo esponendosi ai pericolosi contropiedi dell’Anderlecht. E’ bravo Paramatti al 50’ a salvare su Soumarè ma non può niente al 55’ quando l’attaccante classe 1996, dopo un batti e ribatti, riceve nel bel mezzo dell’area e supera senza difficoltà Ivusic. I nerazzurri non mollano nonostante la situazione apparentemente disperata e tornano subito in partita al 57’ con il solito Bonazzoli che di destro al limite non lascia scampo a Gies. I belgi non stanno a guardare consci di poter sfruttare le praterie che lascia la formazione interista alla ricerca del 3-3. Ed è su uno di questi capovolgimenti di fronte che al 67’ Leya realizza il gol del 4-2 con uno splendido sinistro a giro da fuori. Stavolta il colpo per l’Inter è dei più duri e reagire non è facile. Bonazzoli e compagni non riescono a creare ghiotte occasioni da rete ma all’88’ la partita sembra clamorosamente riaprirsi quando su cross di Eguelfi, un difensore belga tocca di mano determinando un calcio di rigore per i ragazzi di Cerrone. Acampora dal dischetto non si fa ipnotizzare e segna il 4-3. Gli ultimi minuti sono molto tesi e ne fa le spese Capello che al 90’ viene espulso per un brutto fallo a centrocampo.

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro Bertani decreta la fine delle ostilità con l’Anderlecht che passa il turno ed affronterà l’Atalanta nei quarti di finale.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy