Longo: "Rayo grande opportunità! In Spagna si pensa a giocare, in Italia..."

Longo: “Rayo grande opportunità! In Spagna si pensa a giocare, in Italia…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Una storia tormentata, quella tra Samuele Longo e l’Inter. Antonello Venditti avrebbe detto “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”, frase tanto cara ad Adriano Galliani. Il giro del giovane attaccante di Valdobbiadene, però, sarà più lungo del previsto e la strada che lo ricondurrà dove tutto ha avuto inizio si è appena arricchita di una nuova tappa: Madrid.

Non parliamo certamente della squadra più nota della capitale iberica, ma del Rayo Vallecano, club allenato da Francisco Martìn che, attualmente, occupa la penultima posizione della Liga. Una nuova opportunità per mostrare le proprie qualità e trovare continuità di rendimento, dopo l’esperienza agrodolce maturata all’Espanyol e il periodo di anonimato vissuto, all’ombra di Luca Toni, in quel di Verona.

Tempo di presentazione alla stampa, quindi, per il ventiduenne di proprietà dell’Inter, che ha spiegato la scelta di ritornare in Spagna e ha parlato degli obiettivi futuri: Venire qui è stata un’ottima soluzione. Quando il mio agente me ne ha parlato, mi sono convinto subito. Ho deciso di andarmene da Verona, perché non giocavo e questa è una grande opportunità per mettermi alla prova, giocare e aiutare la squadra. Sono giovane e vorrei avere più spazio, visto che solo così posso crescere come calciatore. Conosco la Liga, l’anno passato sono stato all’Espanyol e posso dire che mi trovo molto bene, meglio che in Italia.

Tante le differenze tra la Serie A e la Liga: In Spagna si pensa a giocare, in Italia, invece, il risultato è ciò che più importa. Qui tutti voglio giocare un buon calcio, c’è un ambiente più sereno e spensierato per vivere al meglio questo sport”.

Pronti via, l’attaccante di Valdobbiadene è stato subito convocato per la delicata trasferta contro il Levante, entrando in campo nella fase finale della sfida, conclusasi sullo 0-0: Sinceramente non mi aspettavo di essere convocato, anche perché mi ero allenato con i miei compagni una sola volta. Quello del Levante è un campo molto difficile, ma ci siamo trovati bene e abbiamo giocato meglio. Sappiamo che dobbiamo vincere per uscire da questa situazione e, secondo me, ce la possiamo fare.

Nuova avventura, nuovi compagni di squadra. Nonostante sia arrivato solo da qualche giorno, Longo spiega di aver già legato con tutti e di aver preso confidenza con l’ambiente: “Conoscevo già Raùl Baena (centrocampista e suo ex compagno di squadra ai tempi dell’Espanyol ndr), ma tutti sono stati molto simpatici e cordiali con me”.

Battuta finale sul prossimo match, a partire dal quale il Rayo Vallecano inizierà la sua corsa verso la salvezza: “E’ una partita molto importante per noi. Confidiamo nei nostri tifosi, così da poter sconfiggere il Malaga tutti uniti”.

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy