Mou: “Sarò sempre interista, i tifosi devono avere fiducia e pazienza. Su Mazzarri e Thohir…”

Moratti Mourinho abbraccio Usa 05
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un vecchio amore non si scorda mai. Non sarà stato il primo, ma l’Inter conserva un posto di lusso nel cuore di Josè Mourinho che non perde occasione per rivivere i suoi trascorsi in nerazzurro e per far sentire il suo affetto a Zanetti e compagni. La Gazzetta dello Sport di oggi gli dedica una splendida doppia pagina, riportando le sue dichiarazioni sul momento della squadra di Mazzarri tra campionato e nuova presidenza.

“Il calcio italiano ha bisogno dei giganti di Milano. Sono convinto che Mazzarri e Seedorf abbiano solo bisogno di tempo e fiducia da parte della società e dei tifosi. Siamo sinceri: non ci sono tanti top nelle loro rose per far sì che sia una super squadra in pochi mesi. No. Per questo bisogna attendere con fiducia. Io sono e sarò sempre interista, convinto che Mazzarri stia lavorando comunque bene. Non sono milanista ma porto rispetto per i rossoneri ed il loro blasone, augurando a Seedorf di lavorare con tranquillità. Il calcio italiano ha bisogno delle due squadre milanesi al top, mancano da troppo ormai. Moratti ha fatto tantissimo per l’Inter e non deve e dovrà mai essere criticato. Anche lui sta aspettando con ansia il ritorno dei giorni di gloria e soffre come tutti i tifosi, vuole solo il bene per il suo club. Conosco anche Thohir, ho mangiato una volta con lui in Indonesia, una bravissima persona. I tifosi nerazzurri stanno in ottime mani ma devono pazientare. La partita più bella della storia? Per me è Inter-Barcellona la sfida più bella degli ultimi 50 anni, ricca di capovolgimenti di fronte ed un gioco spettacolare”.