Rinnovo vicino per Guarin: questa Inter non può fare a meno del colombiano

Rinnovo vicino per Guarin: questa Inter non può fare a meno del colombiano

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Fredy Guarin e l’Inter, capitolo secondo. La relazione odi et amo tra il giocatore colombiano e i colori nerazzurri sembra destinata a riempirsi di un nuovo capitolo e di nuove storie. Per un mese – e anche qualcosa di più – la storia sembrava sul punto di terminare e lunedì 20 gennaio si è andati davvero vicini al clamoroso scambio con Vucinic. L’epilogo, però, ha riservato altre sorprese.

Nell’ultimo giorno di mercato, mentre arrivava a Milano Il Profeta, il procuratore del numero 13 nerazzurro ha incontrato Piero Ausilio ponendo le basi per il riavvicinamento. Quella che doveva essere una partenza annunciata potrebbe diventare un’arma in più per l’Inter, almeno per i prossimi 6 mesi. Il prolungamento del contratto, ipotesi remotissima a inizio gennaio, sembra ora sempre più vicina. Una mossa inevitabile dopo il pasticcio combinato con lo scambio imbastito insieme alla Juve per portare Vucinic in nerazzurro.

Se l’accordo verrà effettivamente trovato, Mazzarri si ritroverà con un’arma tattica in più, essenziale vista la pochezza offensiva palesata dalla squadra nelle ultime uscite. Guarin ha dimostrato più volte di poter essere devastante quando sta bene e i compagni sono ben felici di poterlo riabbracciare in squadra. Il rinnovo servirà inoltre a Erick Thohir per riprendere in mano le redini quando ci si siederà nuovamente al tavolo delle trattative. La sensazione, infatti, è che il futuro del centrocampista verrà ridiscusso in estate. Nel frattempo, però, l’Inter ha ancora bisogno del suo Giaguaro.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy