Mazzarri: "Imperdonabile l'errore sull'1-0. Kovacic era la chiave.."

Mazzarri: “Il 2-0 ha segnato la partita, siamo stati troppo leziosi. Si riparte dai giovani e dai giocatori che oggi non c’erano”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Al termine della pesante sconfitta (3-1) contro la Juventus nella 22^ giornata di Serie A, Walter Mazzarri scuro in volto commenta la partita ai microfoni di Sky. Ecco le sue parole.

Dopo questa partita c’è più frustrazione o più rabbia?

Sinceramente dispiace per come abbiamo preso il secondo e il terzo gol. Fino al 2-0 eravamo stati in partita, nel secondo tempo sapevo che loro sarebbero calati perché pressano tanto fin dall’inizio. Quel modo lezioso di giocare non mi è piaciuto. Così si è vista la grinta della Juve. Non avessimo preso quel gol avremmo anche potuto rimontare, provare a mettere la testa in avanti. Invece così non è potuto succedere e la partita è finita male.

Come si riparte dopo questa sconfitta pesante?

Noi dobbiamo seguire la strada della Juve. Dovremmo giocare con la loro cattiveria, al posto di essere molli o leziosi. Anche oggi abbiamo tenuto la palla per lunghi tratti ma senza pungere e Palacio ha sbagliato una palla clamorosa sul 3-1. Dobbiamo lavorare sempre, migliorare dai nostri errori. Comunque non vedo tutti questi problemi: la squadra mi segue, ora vedo tanti giovani interessanti, bisogna lavorare ma la strada è giusta. In questo momento ci manca il risultato è questo che mi dispiace.

Si è vista la differenza tra le due squadre, in questo periodo sono calati molto i due esterni che non supportano l’azione in avanti. Poi la condizione di Palacio non aiuta…

Se si guarda ai duelli si vede la superiorità della Juventus. La loro rosa è superiore alla nostra, non solo per qualità ma anche per esperienza. Loro sono abituati a vincere, a lottare per lo scudetto. Noi non siamo al loro livello. Però nel secondo tempo siamo venuti fuori bene, li abbiamo chiusi e loro non sono più ripartiti. Non dimentichiamoci che oggi ci mancavano vari giocatori: Cambiasso, Guarin, Hernanes, mentre loro erano al completo. Anche queste cose si pagano.

Qual’era il piano tattico per battere la Juve?

Avevo incentrato la partita su Kovacic, doveva essere l’uomo in più in ogni fase, grazie alla sua rapidità. Ho messo in campo un 3-4-2-1 speculare, per tenere uomo su uomo i loro giocatori. E’ chiaro che così la squadra che vince più duelli ha maggiori possibilità di vincere. Noi non siamo stati bravi a contrastarli uno per uno.”

E’ possibile che Zanetti, Samuel e Ranocchia siano peggio del terzetto difensivo di oggi?

Il discorso è che non sono al top, nessuno di loro. Ranocchia ha giocato l’ultima partita contro la Lazio. Quelli che ho messo oggi per me sono i migliori in questo momento: Rolando ha giocato bene, lo avete visto, Campagnaro è un giocatore importante per la squadra, Juan Jesus gioca perché è un giovane, noi crediamo nelle sue qualità, se migliora può diventare uno dei difensori più forti a livello europeo. Ripeto che siamo in un anno di costruzione, io devo lavorare con quello che ho per impostare già da oggi la stagione che verrà.” 

Ultima domanda: Pirlo non era troppo libero questa sera?

Doveva andarci qualcuno, ossia Kovacic, ma faceva molto fatica a tenerlo, specie nel primo tempo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy