Moratti: “A Thohir non servono consigli, usciremo da questo momento. Contestazione? Spero che i dirigenti dimostrino…”

Massimo Moratti Inter-Rubin Kazan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Intercettato in esclusiva da Sky Sport all’uscita dal Westin Palace Hotel, Massimo Moratti ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo l’incontro di oggi con il presidente Erick Thohir: “Abbiamo parlato con calma, fuori dalle pressioni di una partita. E’ stato molto utile per sentire le idee di Erick. Lui capisce velocemente le cose e non ha bisogno di consigli. Sta cercando di far sentire il suo peso nonostante la lontananza”.

A proposito della contestazione subita da alcuni dirigenti prima e durante Inter-Catania, il presidente onorario dichiara: “Non è successo niente di particolare, se non il fatto che il pubblico si era quasi disinteressato alla partita condizionando magari i giocatori. Ma non voglio entrare nel merito delle critiche e spero che chi è stato contestato dimostri di valere di più di quello che si pensa. Come si raddrizza la situazione? Bisogna crederci, perchè una via d’uscita c’è sempre. La serietà e il duro lavoro porteranno i risultati”.

Chiusura dedicata al mercato: “Dipende da Thohir, non ha bisogno di consigli. Scambio Vucinic-Guarin? Il pubblico dell’Inter sente particolarmente queste cose, quindi non si può criticare la reazione, anche se poteva essere un affare economicamente vantaggioso. Discorso che si può riaprire? No, non credo”.