Primavera, Inter-Brescia 2-1: Bonazzoli regala a Cerrone la prima vittoria del 2014

Primavera, Inter-Brescia 2-1: Bonazzoli regala a Cerrone la prima vittoria del 2014

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Arriva finalmente una vittoria per la Primavera nerazzurra in questo gennaio che sembrava stregato. Al centro sportivo “Giacinto Facchetti” i nerazzurri hanno superato i pari età del Brescia per 2-1 nella gara valida per la quattordicesima giornata del campionato di categoria.

Mister Cerrone mischia un pò le carte e si affida al 4-3-3. In porta torna Maniero, in difesa da destra a sinistra Yao, Sciacca, Pinton ed Eguelfi. A centrocampo accanto a Palazzi e Mira c’è Mariga in prestito dalla prima squadra per mettere minuti nelle gambe. In attacco Puscas è la punta centrale con Camara a destra e Ventre a sinistra.

Il Brescia parte subito forte e al 3′ l’attaccante Valotti con un potente destro colpisce la traversa, la palla rimbalza oltre la linea ma per fortuna dell’Inter l’arbitro non se ne accorge e non concede la rete. Passato il pericolo, i nerazzurri iniziano a gestire il gioco e al 11′ trovano l’1-0: corner perfetto di Mira per la testa di Pinton che batte il portiere bresciano Minelli. Subito dopo occasione per Ventre servito da Camara ma la conclusione dell’esterno sinistro interista termina sul fondo. Ancora Inter al 24′ con Puscas che conclude da buona posizione trovando però pronto Minelli. I ragazzi di Cerrone dominano il match in questo frangente e al 29′ ad impegnare nuovamente Minelli è il sinistro di Camara. Il Brescia regge dietro e si fa vedere pericolosamente dalle parti di Maniero con Gullotta che arriva a tu per tu con il numero uno nerazzurro che riesce a neutralizzare l’occasione con un’ottima uscita. Al 39′ le “rondinelle” riescono a trovare il pari con l’ex di giornata Ntow che con il sinistro da dentro l’area di rigore non lascia scampo a Maniero. Il finale di primo tempo è palpitante: prima sfiora il vantaggio il Brescia con la conclusione di Morosini respinta da Maniero e poi sul capovolgimento di fronte Camara colpisce una clamorosa traversa.

La ripresa si apre come il primo tempo e cioè con il Brescia vicino al gol. Maniero si dimostra in grande giornata negando la rete ancora a Morosini. Gli ospiti sono intraprendenti e l’Inter non riesce a costruire gioco ed occasioni da gol. Al 58′ Cerrone decide di giocarsi la carta Bonazzoli che entra in campo al posto di Ventre. Al 61′ proprio Bonazzoli serve un bell’assist a Camara che colpisce male di testa permettendo a Minelli una facile presa. Al 67′ ci prova dalla distanza Acampora, entrato nell’intervallo al posto di Mariga, ma la conclusione termina di poco a lato. Al 76′ l’occasione giusta è per Bonazzoli che strozza il tiro divorandosi il 2-1. L’Inter preme in questo finale e Minelli è prodigioso sul colpo di testa di Puscas sugli sviluppi di un corner e provvidenziale si rivela il difensore Paderni qualche minuto dopo nel respingere il tiro a botta sicuro dell’attaccante rumeno. All’89’ i nerazzurri passano: è sempre Federico Bonazzoli l’uomo della Provvidenza, bravo a colpire sottomisura dopo un’uscita sbagliata di Minelli su Puscas nuovamente su corner. Il Brescia prova a reagire ma nei tre minuti di recupero seguenti non riesce a portarsi pericolosamente dalle parti di Maniero. Il triplice fischio dell’arbitro Aversano di Treviso ufficializza la vittoria dell’Inter.

Con questo successo i nerazzurri si portano a 30 punti in classifica sorpassando il Milan, bloccato sul pareggio a Pescara, a otto punti dalla capolista Atalanta ed a quattro dal Chievo secondo. Non c’è però un attimo per rifiatare, l’Inter infatti tornerà in campo mercoledì al “Facchetti” per la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia Primavera contro la Lazio con un 4-2 da provare a ribaltare per accedere alla finale.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy