Litigio Morata-Ancelotti: l’Inter resta alla finestra, con la speranza che a giugno…

Alvaro Morata Real Madrid
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nelle ultime ore è rimbalzata dalla Spagna la clamorosa voce di un litigio tra Carlo Ancelotti e il gioiellino Alvaro Morata. La notizia è stata diffusa giovedì via Twitter da Juan Gato, giornalista dell’emittente radiofonica Cadena Cope, e ha sollevato un gran poleverone. Si parla di un’accesa discussione avvenuta negli spogliatoi sotto gli occhi dell’altro fenomeno Under 21, Jesè, e di Cristiano Ronaldo, che sarebbe intervenuto a fare da paciere.

Il tutto perché Ancelotti avrebbe consigliato al giovane attaccante di finire la stagione in prestito in un’altra squadra per avere maggiore continuità. Morata, scavalcato nelle gerarchie dallo stesso Jesè, non avrebbe preso bene la richiesta del tecnico italiano e avrebbe risposto a tono, battibeccando anche con l’altro canterano. Solo qualche giorno fa, il campione europeo Under 21 disse pubblicamente che non aveva intenzione di lasciare il club e Ancelotti aveva sottoscritto confermando la permanenza del talentuoso classe ’92.

Il Real Madrid crede molto nel giocatore e questo gennaio ha rifiutato di sedersi a qualsiasi tavolo per trattare una cessione a titolo definitivo (con o senza clausole di riacquisto). La situazione però, alla luce degli ultimi fatti, potrebbe cambiare; difficile che il ragazzo lasci la capitale già in questa sessione di mercato (a meno di clamorosi ripensamenti), ma per giugno al Bernabeu potrebbero decidere di lasciarlo partire, sempre che lui accetti.

La concorrenza è tanta (Arsenal e Juventus tra le altre), ma Morata corrisponde sicuramente all’identikit dell’Inter del futuro, giovane e di qualità.

 

Simone Calice