Attacco in crisi, Botta l’arma in più di Mazzarri

Ruben Botta Udinese-Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tanti nomi sul mercato, ma al momento la soluzione l’Inter ce l’ha in casa: Ruben Botta. Il 23enne argentino infatti ha impressionato tutti per l’efficacia con cui ha sfruttato i pochi minuti a disposizione nelle prime uscite con i nerazzurri.

Il ginocchio che spesso gli ha creato problemi ha risposto alla grande, permettendogli di allenarsi con i compagni e di aumentare così l’intesa con il gruppo. Inoltre, Walter Mazzarri sembra aver apprezzato le sue doti tecniche, decidendo così di fare affidamento su di lui cedendo Belfodil (più indisciplinato tatticamente).

Nel nuovo 3-4-2-1, Botta può muoversi da trequartista, ma all’occorrenza sa fare anche l’esterno o la seconda punta. E tra Udinese, Chievo e Genoa ha sfruttato le briciole (27 minuti complessivi, recuperi compresi) per fare sempre qualcosa di buono. In Coppa ha vivacizzato gli assalti finali, contro i veneti si era procurato un rigore (fallo di Cesar) che sarebbe valso la vittoria, mentre a Marassi Perin gli ha negato il gol con un mezzo miracolo. E ora che si allena da «sano», il suo minutaggio è destinato a crescere.

Con un attacco in crisi, servirebbe proprio una “Botta” di vitalità…

Fonte: Gazzetta dello Sport