Verso Inter-Catania: Mazzarri si affida ancora a Milito e Palacio

Verso Inter-Catania: Mazzarri si affida ancora a Milito e Palacio per inseguire la prima vittoria del 2014

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’1-1 ottenuto in casa contro il Chievo Verona lo scorso 13 gennaio è attualmente l’unico risultato che ha mosso la classifica dell’Inter in questo difficile inizio del 2014. Le due sconfitte per 1-0 subite contro la Lazio nel giorno dell’Epifania e nell’ultimo turno di campionato per mano del Genoa, infatti, hanno ridimensionato enormemente le aspettative dei nerazzurri. Ad accrescere ulteriormente il malumore, ci ha pensato la zampata del “Mago” Maicosuel, che ha permesso all’Udinese di eliminare Mazzarri e i suoi uomini negli ottavi di finale di Coppa Italia.

E così, nella settimana in cui il mercato ha regalato giornate infuocate sull’asse Milano-Torino, domenica pomeriggio arriva a San Siro il Catania di Rolando Maran che, dopo stagioni di altissimo livello, occupa attualmente l’ultimo posto in classifica a quota 13 punti. Insomma, l’occasione giusta per riconquistare quei tre punti che mancano ormai da più di un mese (da quel tacco di Palacio contro il Milan alla vigilia delle vacanze natalizie ndr).

In vista della delicata sfida contro i siciliani, arrivano buone notizie dall’infermeria per Walter Mazzarri. Mauro Icardi, infatti, dopo alcune settimane fermo ai box a causa dei soliti problemi di pubalgia, è ritornato ad allenarsi con i suoi compagni e dovrebbe rientrare nella lista dei convocati, pronto a dare il suo contributo a gara in corso.

Un’importante freccia per l’arco dell’ex tecnico del Napoli, che potrà così schierare un modulo con due punte, come avvenuto domenica a Marassi, e avere comunque una valida carta da giocare nel caso in cui la partita non dovesse mettersi sui binari giusti.

Dovrebbe essere riproposto, dunque, il 3-4-2-1 con il Principe Milito – pronto a mettere minuti nelle gambe per ritrovare la migliore condizione – come unico punto di riferimento in avanti supportato dal Trenza e da Ricky Alvarez. Ancora tutto da decifrare, invece, il destino di Fredy Guarin che è ritornato ad allenarsi ad Appiano, ma la cui partenza verso altri lidi sembra solo rimandata di qualche giorno in attesa della giusta proposta.

In mezzo al campo, dunque, dovrebbe essere schierato dal primo minuto uno fra Kuzmanovic e Taider al fianco di Cambiasso, con Mateo Kovacic destinato a partire ancora dalla panchina. Formazione confermata sia sugli esterni, con Jonathan e Nagatomo, sia in difesa con Campagnaro, Rolando e Juan Jesus posizionati davanti ad Handanovic.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy