Le ultime da “Marassi”: per Mazzarri resta un solo nodo da sciogliere

Diego Milito Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nella trasferta di “Marassi” l’Inter va a caccia della prima vittoria del 2014 e per farlo i nerzzurri scenderanno in campo con una linea difensiva che vedrà, davanti ad Handanovic, la conferma di Rolando a discapito di Ranocchia (che siederà in panchina insieme a Samuel e Andreolli), affiancato da Campagnaro e Juan Jesus; a centrocampo Kuzmanovic vince il ballottaggio con Taider per affiancare Cambiasso, mentre sugli esterni agiranno Jonathan e Nagatomo.

In avanti l’inossidabile Palacio sarà supportato da Fredy Guarin, che ha scontato il turno di squalifica e condannerà Kovacic alla panchina. La posizione di Alvarez, invece, determinerà il modulo con cui l’Inter si schiererà in campo: con l’argentino in mediana sarà 3-5-1-1, ma se il numero 11 dovesse avanzare la propria posizione potremmo rivedere il 3-4-2-1 testato con il Chievo.

Resta vivissima, però, l’ipotesi di schierare Milito al fianco di Palacio. E’ questo il grande dubbio che Mazzarri scioglierà solo all’ultimo minuto e che potrebbe cambiare le carte in tavola del match contro i rossoblu.

 

Antonio Simone