Cedere prima di acquistare, il diktat di Thohir legato a Ranocchia e Guarin

Cedere prima di acquistare, il diktat di Thohir legato a Ranocchia e Guarin

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il momento non è certo dei più positivi in casa Inter, dove si cerca la vittoria che manca ormai da tempo in attesa di sbloccare un mercato che potrebbe colmare almeno in parte il gap con le prime della classe. La vera programmazione nerazzurra verrà attuata soltanto in estate, quando si inizierà a fare sul serio ma al momento non si può gettare la ghiotta chance di tornare in Europa. Ben lo sa il presidente Thohir ed il suo staff che, nonostante le grandi difficoltà in cui vergono le casse del club, vuole provare ad acquistare almeno un fuoriclasse. Per far sì che ciò succeda è necessario vendere subito e sacrificare anche più di un giocatore.

Così come scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, è proprio questo l’obiettivo di Branca ed Ausilio, che in questi giorni stanno sondando il terreno per le cessioni di Ranocchia, Guarin, Pereira e Longo. Nonostante si parlasse di un addio di Guarin ormai da mesi, quello più probabile diventa quello del difensore della Nazionale, le cui sirene del Borussia Dortmund si fanno sempre più insistenti.  L’Inter parte da una valutazione superiore ai 12 milioni, ma, con il contratto del giocatore in scadenza nel 2015 ed il prezzo potrebbe scendere di almeno due milioni. Già in settimana potrebbero esserci concrete novità se non l’ufficialità della cessione. Tutto dipenderà proprio dal futuro del difensore: nel caso di non cessione di Guarin in parco attaccanti è bloccato ed arriverà con tutta probabilità un mediano d’emergenza.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy