Thiago Motta: “All’Inter sono diventato un giocatore di livello mondiale. Spero torni grande, ma serve…”

Thiago Motta esultanza
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Alla vigilia della sfida tra Genoa e Inter, valida per la prima giornata di ritorno del campionato, il doppio ex Thiago Motta (ora al Paris Saint-Germain) ha parlato ai microfoni di Tuttosport: “Per me il Genoa è stato importantissimo perchè mi ha aiutato a tornare nel grande calcio. L’Inter, invece, è la squadra in cui sono diventato un giocatore di livello mondiale. Sono legato a entrambe”.

Parlando di Gasperini, il centrocampista italobrasiliano spiega: “Al Genoa poteva trasmettere i suoi metodi tranquillamente e i giocatori lo seguivano. All’Inter forse qualcuno lo seguiva meno. Ma era successa la stessa cosa anche con Benitez. Spero che Gasperini abbia un’altra possibilità in una big”.

Si parla poi dell’Inter di oggi: “Non è più una grande squadra, mancano i giocatori importanti del 2010 e degli scudetti precedenti. Spero che con Thohir l’Inter torni a essere un top team in 2-3 anni, ma servono almeno 3 giocatori di livello. Ora ci sono dei buoni giocatori come Palacio, Guarin e Ranocchia”.

Chiusura dedicata a Moratti: Per me l’Inter è sempre stata Moratti. Ma spero per i tifosi che Thohir possa fare bene come lui”.