Mazzarri passa all'ex modulo Napoli per valorizzare la manovra offensiva

Mazzarri passa all’ex modulo Napoli per valorizzare la manovra offensiva

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Giocatori contati in molti reparti ed in attacco un’emergenza senza fine. Mazzarri conosce bene i limiti della sua Inter e non può fare altro che reinventarsi in ogni gara per cercare di ovviare a questi problemi. Lo ha fatto anche nella sfortunatissima gara di ieri sera contro il Chievo Verona dove è ritornato alle origini con un cambio di modulo inaspettato. Come scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport infatti, il tecnico toscano ha avanzato di qualche metro Alvarez passando così dal 3-5-1-1 al 3-4-2-1, il modulo che ha fatto le sue fortune professionali al Napoli, valorizzando in particolar modo tutti i giocatori offensivi e dando una spinta a trazione anteriore maggiore alla sua squadra.

I risultati in termini di punti non gli stanno dando ancora tutte le conferme, a differenza però di quelli espressi dal gioco, che sembra più convincente: la nuova formula con Alvarez e Kovacic alle spalle di Palacio ha dato più pericolosità alla manovra offensiva, ovviando così alle defezioni di Milito, Belfodil e Icardi in attacco. Tutti i limiti dell’organico nerazzurro ovviamente restano ma per far sì che si torni quanto prima alla vittoria è necessario confermare una spavalderia ed un coraggio tattico che sta dando segnali positivi. Ciò che manca adesso è solo la concretezza, per non rendere vano un ottimo possesso palla finalizzato a segnare più reti ed a scalare la classifica di serie A.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy