Matic al Chelsea blocca la cessione di Guarin. Ecco come si muoverà adesso l'Inter

Matic al Chelsea blocca la cessione di Guarin. Ecco come si muoverà adesso l’Inter

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dovrebbe chiudersi a breve la telenovela riguardante il possibile trasferimento di Fredy Guarin al Chelsea di Josè Mourinho. Il club londinese, infatti, sta per staccare un assegno da ben 25 milioni di euro in favore del Benfica per il centrocampista serbo Nemanja Matic, sbarcato in Portogallo (dopo una stagione in prestito al Vitesse) due anni e mezzo fa proprio dai Blues (che allora lo valutarono 5 milioni di euro) nell’ambito della trattativa che ha portato il difensore brasiliano David Luiz a compiere il percorso inverso.

Come dichiarato recentemente anche dal nuovo presidente Erick Thohir, che non ha gradito l’uscita del centrocampista colombiano sulla promessa di rinnovo fattagli dalla precedente proprietà, vi sarebbero altri club che avrebbero già avanzato il loro interesse (tra cui il Manchester United di David Moyes). Resta da vedere chi tra questi riuscirà a soddisfare le richieste del club meneghino, disposto a sedersi al tavolo delle trattive solo con una base d’asta di 15 milioni cash.

Qualora, però, l’Inter non dovesse trovare un acquirente disposto a versare quella cifra, ad essere messo all’asta potrebbeessere Andrea Ranocchia, cercato sia in Inghilterra che in Germania, dove va registrato un forte interessamento da parte del Borussia Dortmund, alla ricerca di un difensore che sostituisca l’infortunato Subotic (fuori fino a maggio) e che, a partire dalla prossima stagione, raccolga l’eredità di Mats Hummels (dato in partenza).

Non è comunque da escludere che, alla fine, gli uomini del mercato nerazzurro decidano di rimandare ogni discorso alla prossima estate, limitandosi a una campagna di riparazione incentrata più che altro su prestiti, scambi o magari sfruttando acquisti low cost come quello imminente del terzino in forza al Torino Danilo D’Ambrosio. In fondo, il presidente è stato chiaro: “Il mercato di gennaio è un mercato fatto di singole opportunità. I tifosi non devono aspettarsi dei colpi ad effetto, ma se ne avremo l’opportunità faremo qualcosa di interessante. In ogni caso, abbiamo bisogno di vendere per creare le adeguate condizioni economiche per comprare”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy