Mazzarri: "Bilancio ottimo, potevamo avere 4-5 punti in più. Ai tifosi auguro che il 2014..."

Mazzarri: “Bilancio ottimo, potevamo avere 4-5 punti in più. Ai tifosi auguro che il 2014…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In un’intervista esclusiva concessa ai microfoni di Sky Sport, Walter Mazzarri ha tracciato un mini bilancio dopo i primi mesi di lavoro sulla panchina nerazzurra: “Il bilancio è ottimo – spiega il tecnico toscano –. Purtroppo in Italia molte volte si viene valutati solo alla fine con i risultati. Guardando solo quello posso dire che potevamo avere quattro o cinque punti in più e non mi riferisco alle partite casalinghe con Parma e Sampdoria perchè lì non abbiamo visto la migliore Inter. Che cosa mi aspetto dal nuovo anno? Io non trovo mai la strada spianata per fare le cose. Vorrei che il 2014 si allinei con gli altri anni, che sono stati buoni. Ai tifosi dell’Inter auguro che il 2014 possa portare soddisfazioni. Non mi piace fare proclami, ma posso dire che daremo il massimo perchè i tifosi dell’Inter si sentano competitivi come i vecchi tempi”.

“Sono arrivato all’Inter in un momento particolare per la società e un po’ di rammarico è inevitabile perchè mi sarebbe piaciuto venire in un periodo storico diverso – prosegue –. Ma se si è d’accordo sulle linee programmatiche per me è tutto positivo e posso accettare qualsiasi progetto. L’Inter è una società affascinante e ben organizzata. Mercato? Non sono io che dico al presidente cosa si deve fare. Le potenzialità e il budget li decide la società. Io, in base a quello che mi dirà il presidente, proporrò le mie idee. Ho l’esperienza necessaria per affrontare qualsiasi programma”.

 

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy