Verso Brasile 2014: Blatter dà l’ok per una novità importante

JOSEPH BLATTER
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il presidente della Fifa Joseph Blatter ha annunciato ieri che l’esperimento dello spray per fissare la distanza della barriera — iniziato al Mondiale Under 20 e prose­guito in questo Mondiale per club — può dirsi riuscito, il che significa che verrà adot­tato al Mondiale brasiliano. L’International Board aveva già dato il suo okay nella riu­nione numero 126, restava da convin­cere Blatter.

“A lungo ho pen­sato che quest’idea dello spray comportasse qualche perdita di tempo, ma mi sono ricredu­to. Gli arbitri ne parlano in maniera addirittura entusia­stica (la percentuale di chi ne caldeggia l’introduzione è del 94%, ndr), e i dirigenti del Bayern l’altra sera mi han­no detto che da tempo non battevano una punizione con la barriera alla distanza rego­lamentare. In patria sono abi­tuati a vederla a cinque me­tri”.

Adottato già da qualche anno nelle competi­zioni del Sudamerica, lo spray biodegradabile che indica ai difensori la distanza dei 9.15 — per poi sparire in un paio di minuti — nasce da un’idea di Pablo Cesar Silva, un appas­sionato di calcio argentino amico di Grondona, presiden­te della federcalcio di Buenos Aires e vice della Fifa (e qui si capisce chi abbia spinto con Blatter). Ha spiegato Silva che l’intuizione gli venne al culmi­ne di una lite sul tema nel cor­so della solita partitella fra amici.

3w650c0.bild_

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport