Agenda fitta di impegni per Thohir prima del derby. Previsto anche un summit di mercato

Agenda fitta di impegni per Thohir prima del derby. Previsto anche un summit di mercato

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Riecco Erick Thohir. Il tycoon indonesiano è tornato a Milano, non solo per assistere al derby di domenica sera ma anche e soprattutto per continuare a programmare il restyling societario. L’agenda, come riferisce La Gazzetta dello Sport, è fitta e prevede – oltre a un possibile blitz in serata alla cena di Natale del settore giovanile – meeting con tutti i responsabili delle aree in cui il tycoon intende riorganizzare la società.

In attesa di definire il nuovo responsabile della comunicazione, le “urgenze” sono soprattutto tre: alcune di natura economico ­finanziaria, poi alcuni incontri legati al commerciale. Soprattutto per quanto riguarda l’estero e la nuova e rafforzata collabora­zione con la Nike, diventata dopo la firma dell’ultimo con­tratto decennale partner attivo anche nella vendita dei prodot­ti nerazzurri. Verrà anche dato ulteriore impulso alla ricerca dei partner regionali in Asia e Stati Uniti. La macchina co­munque si è già messa in moto.

Ma è ovvio che una parte importante l’avrà anche il mercato. Già da oggi sono previsti meeting con Branca, Ausilio e Angelomario Moratti (Massimo è all’estero, ma torne­rà per il derby). Probabile an­che un faccia a faccia con Maz­zarri, che non per forza avver­rà sabato, quando ET dovrebbe far visita alla squadra ad Appiano Gentile. Sul tavolo diver­si temi, in uscita e in entrata. A partire dalla possibile cessione di Fredy Guarin (Chelsea in pole e contatti continui per li­mare le divergenze d’ingaggio con gli inglesi) e le conseguenti mosse dopo aver acquisito il tesoretto dalla ven­dita del colombiano.

Sul taccu­ino dei dirigenti nerazzurri, un posto lo occupa sicuramente Nainggolan, poi le strade portano ai talenti emergenti, come il nazionale svizzero del Borussia Mönchengladbach Granit Xhaka, 21 anni e diverse relazioni po­sitive degli osservatori nerazzurri. Il cen­trocampista, con buone pre­stazioni in Bundesliga, è se­gnalato come elemento duttile e di prospettiva, seguito dall’Inter già da un anno. L’identikit di Xhaka è in linea con il progetto giovani che immagina Thohir.

Da non trascurare poi la can­didatura di un altro sviz­zero, quel Fabian Schar, di­fensore del Basilea, presente da tempo tra gli obiettivi. Ipotesi in campo, questa, qualora dovesse partire Ranocchia, che piace ad Arsenal e Chel­sea.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy