Duncan: “La Serie A è difficile, cerco di migliorarmi ogni giorno. All’inizio ho sofferto un po’ perchè…”

Joseph Alfred Duncan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo l’ottima esperienza della scorsa stagione in cadetteria, Alfred Duncan è tornato in estate a Livorno per affrontare la sua prima stagione nella massima serie. Il centrocampista ghanese, di proprietà dell’Inter, ha spiegato le sue sensazioni dopo questi primi mesi nel calcio dei ‘grandi’: La differenza tra Serie A e B è enorme – ha spiegato in conferenza stampa –. Lo scorso campionato era per me il primo da professionista e penso sia andato bene. Subito dopo la vittoria del campionato sono partito per il Mondiale Under 20, poi c’è stato il torneo americano con l’Inter. Fisicamente ne ho un po’ risentito. Il mister ha iniziato a lavorare con men nel modo giusto e un po’ alla volta mi sto ripredendo”.

A proposito dell’ambiente trovato in amaranto, l’ex Primavera nerazzurro confessa: “Siamo un bel gruppo e Nicola è molto bravo a tenerci sempre uniti. Anche dopo il ko con il Chievo abbiamo mantenuto convinzione nei nostri mezzi e con il Milan abbiamo dimostrato che ce la possiamo giocare con tutti. Ora dobbiamo fare bene in queste ultime giornate del girone di andata, a partire dalla Lazio. Loro sono favoriti, noi dobbiamo cercare di colpirli nei loro punti deboli e approfittare di ogni possibilità, restando sempre concentrati. Abbiamo qualità, spetta a noi metterle in mostra.

In chiusura una battuta riguardo alla posizione tenuta in campo contro il Milan: “Avevo giocato nello stesso ruolo anche contro il Bologna, con Mbaye vicino, ma non era andata bene. Sono contento se sabato scorso siamo andati mglio. Il campionato è ancora lungo, il mio obiettivo è quello di migliorarmi di partita in parita con il lavoro di ogni giorno in allenamento. L’importante, però, è raggiungere l’obiettivo di squadra, la salvezza”.