Belfodil ai margini del progetto Mazzarri: prende sempre più quota l’ipotesi prestito

Ishak Belfodil allenamento
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E’ ufficiale: Ishak Belfodil è l’oggetto misterioso di questa Inter. Acquistato in estate, il franco-algerino appare sempre più ai margini del progetto di mister Mazzarri. Il suo arrivo a Milano aveva portato con sè dubbi e perplessità sin dal principio: dopo l’avvenuto tesseramento di Icardi, era diffusa tra i tifosi nerazzurri la convinzione di aver preso un suo doppione – non tanto a livello tecnico, quanto per questioni di crescita professionale – e il problema si è trascinato fino ad oggi. Sebbene l’argentino sia infortunato, l’attaccante classe ’92 sta giocando poco, visto che l’allenatore toscano non lo considera ancora pronto a reggere il peso offensivo della squadra.

In questa stagione, Belfodil è stato impiegato per un totale di 188 minuti, subentrando dalla panchina 6 volte su 7. Il suo utilizzo nelle ultime due sfide, però, è emblematico. Contro il Bologna ha giocato 7 minuti, mentre contro la Sampdoria è stato buttato nella mischia a 8 minuti dal triplice fischio, agendo sempre in posizione defilata e non al centro dell’attacco. In un momento in cui appaiono evidenti le difficoltà di Palacio a sostenere l’intero reparto, il giocatore originario di Mostaganem non trova quasi mai posto al fianco del Trenza, sempre troppo isolato nel cuore dell’area di rigore avversaria. Questo denota senz’altro una scarsa fiducia nei mezzi del calciatore, evidentemente inserito nei minuti finali per la mancanza di alternative.

Una situazione, questa, che impedisce una evoluzione costante di Belfodil e, allo stesso tempo, non sembra giovare alla squadra. Con il rincorrersi di nomi per il mercato di gennaio, la posizione dell’attaccante si fa sempre più delicata. Se veramente dovesse arrivare una punta dal mercato di riparazione, il numero 7 nerazzurro passerebbe probabilmente i prossimi sei mesi lontano da Milano, ipotesi che si era fatta strada già lo scorso agosto. Belfodil sembra aver bisogno di crescere lontano dalle pressioni di una piazza importante come quella interista.

Un prestito in provincia potrebbe essere la soluzione migliore per permettere al giocatore di ritrovare estro, tranquillità e sicurezza nelle proprie possibilità. La strada maestra sembra questa: Mazzarri ha dato il suo benestare, indissolubilmente legato alla condizione che arrivi il giusto rinforzo in attacco, possibilmente un giocatore esperto e che risulti utile alla causa nerazzurra nell’immediato.