L'ascesa di Ibrahima Mbaye, gioiello amaranto con un futuro nerazzurro

L’ascesa di Ibrahima Mbaye, gioiello amaranto con un futuro nerazzurro


Tra tutti i giovani che l’Inter ha deciso di mandare in giro per l’Italia a farsi le ossa, Ibrahima Mbaye è stato senz’altro uno dei più positivi in quest’inizio di stagione: 10 presenze con la maglia del Livorno di cui 8 da titolare e tanti spunti interessanti. Davide Nicola, allenatore degli amaranto, stravede per lui ma il giovane talento nerazzurro si sta pian piano conquistando le simpatie anche di altri addetti ai lavori a suon di prestazioni positive. Lo stesso Thohir ne ha elogiato le qualità e anche Mazzarri ha parlato di lui come di un giovane di grande prospettiva.

In questi giorni, il difensore senegalese ha parlato attraverso il sito ufficiale del Livorno dei suoi primi mesi in Toscana: “Qui mi trovo molto bene, tutti mi hanno aiutato ad inserirmi fin dal primo momento. A Livorno ci sono tanti miei amici delle giovanili dell’Inter e quindi è tutto più facile.

Ibra ha parlato anche della sua posizione in campo, senza esprimere però una preferenza assoluta sul ruolo da ricoprire e dichiarando di volersi mettere a disposizione della squadra e del mister, confermando quella duttilità tattica che aveva accompagnato i suoi anni nelle giovanili nerazzurre: “Sulla destra forse mi trovo un po’ meglio, ma per me quello che conta è soltanto giocare il più possibile. Sono conscio che devo lavorare ancora tanto, io ascolto i consigli del nostro allenatore e cerco di metterli in pratica. Cerco di fare cose semplici e fare quello che mi viene insegnato senza paura di sbagliare”.

Tanta umiltà nelle parole di un ragazzo che da qui a breve potrebbe diventare parte integrante del nuovo progetto interista e un jolly importante per il 3-5-2 di Mazzarri.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl