Pallone d'oro: Cristiano Ronaldo in rimonta su Ribery? Intanto la Fifa...

Pallone d’oro: Cristiano Ronaldo in rimonta su Ribery? Intanto la Fifa…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo quattro anni di dominio incontrastato di Lionel Messi, il Pallone d’Oro è tornato ad essere un premio ambito e accessibile a più figure. Cristiano Ronaldo, in primis, ma anche Ribery e Ibrahimovic in una corsa che però agli addetti ai lavori sembra essere chiusa tra il francese del Bayern Monaco e il portoghese del Real Madrid. I numeri parlano da soli però, per tutti e quattro. Un quartetto di talento puro, i Beatles multinazionali del calcio europeo inteso come giocato nel Vecchio Continente. Una corsa tra purosangue.

A regnare però è l’incertezza e se Ibrahimovic, nonostante i numeri da record, sembra un passo indietro a tutti anche per la mancata qualificazione a Brasile 2014 (secondo mondiale consecutivo fallito), il podio sembra fatto ma senza un ordine preciso. Per motivi diversi tutti e tre, Messi, Ribery e Ronaldo meriterebbero il trofeo. La decisione sarà presa per dettagli, ma anche per noia si vocifera che l’argentino del Barcellona non infilerà la cinquina di successi. Dovrebbe essere una corsa a due tra Ribery e Ronaldo e l’ulteriore indizio è arrivato dalla Fifa che ha deciso di prolungare il periodo utile per le votazione fino al 29 novembre, permettendo così a tutti di tenere conto anche delle prestazioni di tutti nei playoff Mondiali. Un netto vantaggio, con tanto di polemica in Spagna, per Cristiano Ronaldo (quattro gol tra andata e ritorno), Ibrahimovic (doppietta) e Ribery (doppio assist). Un segnale importante dopo le gaffes dei mesi precedenti nei confronti di Messi.

 

Fonte: Sportmediaset

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy