Zanetti: "Ronaldo esempio di modestia. Moratti è stato il primo a credere in me, Thohir..."

Zanetti: “Ronaldo esempio di modestia. Moratti è stato il primo a credere in me, Thohir…”


Recatosi al Teatro Regio di Parma per ricevere il “Premio Internazionale Sport e Civiltà” dovuto al suo impegno costante con la Fondazione P.U.P.I, Javier Zanetti ha ringraziato gli italiani “per il sostegno che danno sempre a questa iniziativa. La fondazione è nata nel 2001, in uno degli anni più difficili per l’Argentina. Siamo partiti da un quartiere molto povero vicino a Lanus, non pensavo ad una crescita del genere in questi anni; siamo felicissimi per questa bellissima responsabilità. Questo è un premio molto importante per noi”.

Il conduttore della cerimonia, Massimo De Luca, ha chiesto poi al capitano nerazzurro quale fosse il compagno di squadra che lo ha più impressionato tra i grandi campioni che si sono succeduti all’Inter: “Ronaldo, che era anche un esempio di modestia nello spogliatoio”. E, alla domanda sul nuovo presidente dell’Inter, Zanetti ha risposto: “E’ un uomo dalle idee chiare e noi dobbiamo essergli vicino. Io intanto voglio ringraziare la famiglia Moratti che è stata la prima a credere in me”.

 

Fonte: inter.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl