Bardi: "Dopo l'errore di San Siro ero affranto. Inter? Sarei pronto per una big..."

Bardi: “Dopo l’errore di San Siro ero affranto. Inter? Sarei pronto per una big…”


Papera Bardi Inter-LivornoDirettamente da Belgrado, dove si trova con l’Under 21 per disputare la gara contro la Serbia, Francesco Bardi torna a parlare del brutto errore commesso in Inter-Livorno, del suo presente in Toscana e della sua voglia di approdare in una big in futuro.

Ecco l’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport:

Bardi, sicuro che non fosse più teso del solito?
«Sicuro. Avevo la stessa tensione e attenzione che metto in ogni gara. Su quel cross (di Jonathan, ndr.) prima ho pensato di bloccarla e una frazione di secondo dopo di respingerla. Quando hai due pensieri in testa di solito sbagli. Ma c’è stata anche sfortuna. Perché se provo a fare la stessa cosa apposta, non ci riesco» .
Proprio contro l’Inter. Come si è sentito?
«Ero affranto. Ma l’Inter non c’entra. Ero dispiaciuto per la mia squadra e per i tifosi del Livorno più che per me. Eravamo sullo 0-0 accidenti. Il giorno dopo ho spento il telefono, non ho letto i giornali e non ho visto nemmeno una partita. Ho voluto staccare del tutto. E il lunedì ero pronto a ricominciare».
L’ha chiamata qualcuno dell’Inter?
«Il dottor Ausilio (il ds ndr.) mi ha scritto un sms di conforto, e voglio ringraziarlo. E anche il presidente del Livorno Spinelli, che mi ha lasciato un messaggio in segreteria».
L’Inter la segue sempre, no?

Ho buoni rapporti con la dirigenza, ci sentiamo».
Adesso c’è Tohir. 
«Cosa ne penso? Non sono informatissimo, ma credo che la nuova gestione farà bene all’Inter, porterà investimenti e nuove idee. Tohir è molto ambizioso e credo che farà una grande squadra. Ed è importante che Moratti sia al suo fianco per dare consigli» .

Visto che è considerato l’erede di Handanovic, ha un messaggio per i tifosi?
«Mah, voglio dire a loro ma anche ai tifosi del Livorno che io non sono quello di San Siro. Mi capiterà ancora di sbagliare, è umano. Ma quello che mi sento di promettere è che non sbaglierò mai negli atteggiamenti e nella professionalità, dentro e fuori dal campo» .

Insomma, si sente pronto per l’Inter?
«Giocare in una big è l’ambizione di tutti e io ho sempre detto che mi piacerebbe tornare un giorno. Se quel giorno dovesse arrivare presto, sarei pronto. Ma ora sono concentrato sul Livorno e su me stesso: voglio crescere e migliorare. Il tempo gioca per me».

ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl