Lega Pro, continuano le indagini: adesso la Nocerina rischia la retrocessione tra i Dilettanti

Lega Pro, continuano le indagini: adesso la Nocerina rischia la retrocessione tra i Dilettanti


NocerinaDopo il sopralluogo della Digos nella sede della Nocerina e dopo aver ascoltato alcuni dirigenti sui fatti accaduti a Mercato San Severino nell’immediata vigilia del derby, di fatto, mai giocato con la Salernitana, sembrerebbe emergere una ‘complicità’ tra i dirigenti del club e i giocatori della Nocerina. Il nodo della questione ruota tutto intorno al contributo di 500 mila euro che la Lega Pro garantisce a quei club che fanno il maggior utilizzo di giovani con l’eta compresa tra 21 e 25 anni schierati domenicalmente nella gare di campionato.

Essendo la Nocerina uno dei pochi club che fa maggior uso di giovani, i dirigenti avrebbero imposto ai loro giocatori di scendere in campo a Salerno avvisandoli anche che avrebbero operato le sostituzioni e ‘finto’ infortuni dei propri calciatori per fare in modo che il derby venisse sospeso. In questo modo avrebbero anche accontentato le richieste degli ultras della Nocerina che, privati della trasferta dagli organi di competenza, avevano chiesto alla squadra di non scendere in campo a Salerno. Ma dopo i fatti accaduti la Nocerina, oltre a perdere il contributo della Lega Pro, rischia, in sede di giustizia sportiva, l’illecito sportivo e quindi la retrocessione tra i Dilettanti.

 

 

Fonte: Sportmediaset

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl