Verso Inter-Livorno: tra acciacchi e squalifiche la difesa è un'incognita

Verso Inter-Livorno: tra acciacchi e squalifiche la difesa è un’incognita


Mazzarri difesa Ranocchia-Samuel-Juan JesusIl 3-0 di Udine, oltre ad aver ridato la vittoria in trasferta alla truppa nerazzurra, ha lasciato scorie a livello fisico, soprattutto per quel che riguarda il reparto arretrato; così, dopo una settimana intensa con tre gare, di cui due in trasferta, Walter Mazzarri avrà il suo bel da fare nel tentativo di ricomporre i pezzi del puzzle difensivo in vista del match casalingo con il Livorno.

A onor del vero, gli infortuni patiti in terra friulana non sembrano essere particolarmente gravi, ragion per cui alla Pinetina si respira un certo ottimismo; se Campagnaro sarà out, con tutte le polemiche che la vicenda ha creato e sta creando, Ranocchia e Samuel dovrebbero essere del match, anche se il recupero dell’argentino non verrà forzato.

The Wall è infatti uscito anzitempo dal campo del Friuli e oggi si è allenato a parte; complici i tanti guai fisici accusati nelle ultime stagioni e l’età, Mazzarri schiererà l’ex centrale della Roma solo se le sue condizioni fisiche saranno ottimali.

Capitolo Ranocchia: il difensore umbro è stato colto da crampi nella ripresa del match con l’Udinese, ragion per cui il suo impiego nel match con il Livorno di Nicola non pare in dubbio, sebbene resti da capire quale ruolo occuperà nel terzetto difensivo del mister toscano. L’ex Bari, infatti, potrebbe essere riproposto come difensore destro, con il possibile impiego di Samuel nel cuore della difesa e Rolando, centrale che sta dando risposte positive, a completare il pacchetto arretrato.

In caso di forfait di Samuel e complice la squalifica di Juan Jesus, Ranocchia potrebbe accentrarsi e Mazzarri potrebbe concedere una chance importante dal primo minuto a Marco Andreolli: l’ex Chievo, subentrato nel corso del match con i bianconeri di Guidolin, ha finora avuto pochissimo spazio e avrà sicuramente voglia di mettersi in mostra per ritagliarsi uno spazio importante da cui a fine stagione.

Tra tanti dubbi e qualche polemica di troppo, la difesa nerazzurra è pronta ad affrontare Paulinho e compagni, con la speranza e la volontà di mantenere l’imbattibilità iniziata domenica scorsa in Friuli.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl