Guidolin: "Mai così male in casa da quando sono a Udine. C'erano tanti giovani in campo, ma..."

Guidolin: “Mai così male in casa da quando sono a Udine. C’erano tanti giovani in campo, ma…”


Guidolin UdineseAl termine della pesante sconfitta subita in casa per 3-0 contro un’Inter praticamente perfetta, Francesco Guidolin ha espresso tutto il suo rammarico ai microfoni di Sky Sport“Oggi abbiamo disputato una delle più brutte gare casalinghe da quando sono qui a Udine. Non era mai successo di prendere due gol su palla inattiva. Siamo proprio mancati noi, c’è poco da aggiungere. C’erano calciatori giovani in campo ma non c’è nessuna scusante. Nella ripresa ci abbiamo messo l’orgoglio, è l’unica nota positiva. Ora dobbiamo ricominciare a lavorare”.

“Non riusciamo a esprimerci con continuità sui livelli della passate stagioni – prosegue il tecnico dei friulani -. Quelle vanno dimenticate perché sono stati autentici capolavori. Non è quella la nostra dimensione. Abbiamo problemi nello sviluppo del gioco offensivo, ma oggi i problemi sono emersi un po’ ovunque“.

“Bisogna riacquisire – conclude Guidolin – quell’atteggiamento che ci ha permesso di fare la differenza negli ultimi tre anni. Dobbiamo capire che bisogna metterci a fare ciò che abbiamo fatto per stupire l’Italia e l’Europa. È un anno difficile ed insidioso per noi, abbiamo quasi la stessa squadra dell’anno scorso ma occorre ritrovare lo spirito che abbiamo costruito e ci ha consentito di giocare alla pari ovunque. Il nostro organico è composto da tanti giovani e far capire a questi ragazzi che bisogna chiudere una pagina e aprirne un’altra non è semplice. Io ho sempre la stessa voglia di fare bene”.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy