Inter spuntata per la trasferta di Udine: ricorso respinto per Belfodil, Icardi tenta il miracolo

Mauro Icardi allenamento
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mauro Icardi allenamentoUPDATE – E’ di pochi minuti fa la notizia del respingimento del ricorso presentato dall’Inter per la squalifica di Ishak Belfodil, che dovrà quindi saltare la trasferta di Udine. A questo punto Mazzarri farà di tutto per recuperare almeno Mauro Icardi, ancora alle prese con l’infiammazione in zona pubalgica, tanto da non aver sostenuto neanche oggi la seduta di allenamento insieme ai suoi compagni. Nelle prossime ore si saprà qualcosa di più sulle speranze di convocazione, ma in ogni caso quella che affronterà i bianconeri di Guidolin sarà un’Inter in piena emergenza offensiva.

__________________________________________________

Dopo il pareggio di Bergamo che ha lasciato un po’ di amaro in bocca in casa Inter per aver perso altri due punti preziosi, la compagine nerazzurra si appresta ad affrontare l’ostica trasferta sul campo dell’Udinese, reduce dalla vittoria per 2-1 sul Sassuolo. Per restare in scia del gruppetto di testa composto da Roma, Napoli e Juventus, Cambiasso e compagni dovranno per forza di cose centrare i tre punti se non vorranno abbandonare anzitempo i sogni di gloria.

I problemi per Mazzarri però non mancano, soprattutto nel pacchetto avanzato. Infatti, tra gli attaccanti annoverati nella rosa nerazzurra, il solo Rodrigo Palacio gode di ottima salute, mentre Milito è ancora fermo ai box. Come se non bastasse anche Icardi e Belfodil rischiano seriamente di non poter prendere parte della trasferta in terra friulana: il primo è alla prese con il riacutizzarsi della pubalgia, mente il secondo, se il ricorso non dovesse venire accolto, dovrà scontare la seconda giornata di squalifica inflittagli per il battibecco avuto con Moras al termine di Inter-Hellas Verona.

Se non dovesse riuscire a recuperare nessuno, Mazzarri opterà sicuramente per l’ormai consolidato modulo con Palacio unica punta supportato da uno tra Alvarez e Kovacic. Il problema più spinoso non è tanto la formazione da schierare dal primo minuto, ma le alternative presenti in panchina. Infatti, il tecnico toscano, ha pescato più volte dalla panchina il jolly per sbloccare la partita. È successo con Icardi nelle partite contro Juventus e Cagliari, mentre nella trasferta nella Torino granata era stato Belfodil a dare la scossa a partita in corso.

L’ex allenatore del Napoli potrebbe essere dunque costretto a convocare qualche ragazzo della Primavera, con Capello e Ventre in prima linea per la chiamata. Anche questa volta, l’importanza di Palacio potrebbe essere determinante.