Inter-Hellas Verona 4-2, le pagelle

Inter-Verona foto squadra
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Pagelle Inter Hellas Verona foto squadraCarrizo 6 – Difficile fare di più sui gol insaccati da Martinho e Romulo. Nella ripresa si distingue con interventi sicuri.

Rolando 6 – Va in bambola sul vantaggio di Martinho pasticciando con i compagni di reparto. Poi si riprende trovando anche la rete della sicurezza a mezz’ora dal termine.

Ranocchia 6.5 – Vince il duello con Toni concedendogli poco o nulla anche sulle palle alte. Il centrale umbro non si fa così intimidire da un campione del mondo ormai al tramonto.

Juan Jesus 6 – Se la deve vedere con un brutto cliente come Iturbe e, a tratti, se lo divora. Sulla rete di Martinho però, non legge correttamente l’azione spianando la strada per l’inserimento del veronese.

Jonathan 7.5 – Straripante e sicuro di sè, l’esterno brasiliano ritrova lo smalto di qualche settimana fa arando la fascia destra per tutti i 90 minuti. Come già accaduto diverse volte in questa stagione trova anche il gol.

Guarin 7 – Finalmente un centrocampista vero, che corre per tutto il campo giocando per e con la squadra. Cerca a più riprese la rete, ma in una serata così non è indispensabile trovarla.

Cambiasso 7.5 – Comanda in mezzo al campo con eleganza, grinta e classe. Condisce la sua sublime prestazione con il gol del momentaneo 3-1.

dal 60’ Kuzmanovic 5.5 – Subentra ad un sontuoso Cambiasso a giochi ormai fatti. L’ex Fiorentina e Stoccarda però non gioca con la sicurezza di cui dovrebbe disporre facendo notare l’uscita di scena da parte del Cuchu.

Alvarez 7 – Primo tempo da vero artista del calcio, ripresa in sordina ma sempre elegante. Schierato nel cuore del campo ha licenza di inventare e mettere in cassaforte ogni pallone. Giocatore ormai indispensabile per questa squadra.

Nagatomo 6.5 – Prestazione incoraggiante quella del giapponese che ha anche il merito di aiutare Rolando su Martinho. Buona anche la spinta in fase offensiva.

Kovacic 6 – Schierato alle spalle dell’unica punta stenta ad irrompere nel match come dovrebbe. Grazie alla classe e alla qualità di cui dispone però, si fa notare con giocate importanti.

dal 78’ Taider 5.5 – Parecchia confusione e poco altro nei minuti finali in cui scende in campo.

Palacio 7 – Regge da solo il peso dell’attacco aprendo varchi importanti per gli inserimenti dei centrocampisti. Ovviamente, non poteva mancare il suo nome nel tabellino dei marcatori.

dal 75’ Belfodil 5.5 – Entra nella parte finale con tanta voglia di mettersi in mostra, ma al triplice fischio macchia la sua prestazione beccandosi un rosso evitabile che gli negherà la possibilità di essere protagonista nella prossima giornata.

All. Mazzarri 7 – Squadra a tratti armoniosa e sicura di sé stessa, anche se talvolta denota ancora lacune difensive da migliorare. Da San Siro arriva comunque la giusta risposta dopo tre giornate senza successi.