InterNazionali: esordio per Icardi, follia Guarin. 90 minuti per Palacio e Campagnaro

Guarin Colombia
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Guarin ColombiaLa due giorni dei nazionali nerazzurri impegnati con le rispettive selezioni in giro per il mondo, si era aperta lunedì con i 70 minuti disputati da Mateo Kovacic nel match tra la Croazia Under 21 e la Svizzera, valido per le qualificazioni ai Campionati Europei di categoria e terminato con la vittoria della squadra di Niko Kovac per 2-0.

Poco più di un’ora in camo anche per Yuto Nagatomo, schierato titolare da Zaccheroni nell’amichevole tra Bielorussia e Giappone, giocata allo Stadyen Tarpeda di Minsk e vinta dalla squadra di casa per 1-0.

Novanta minuti allo Stade de Suisse di Berna per Samir Handanovic, sconfitto con la sua Slovenia dalla Svizzera (1-0). Non utilizzato, invece, Andrea Ranocchia nel pareggio (2-2) tra Italia e Armenia.

Nella notte, poi, è stato il turno dei sudamericani con Hugo Campagnaro, Rodrigo Palacio, Mauro Icardi e Alvaro Pereira, impegnati in Uruguay-Argentina, sfida terminata con la vittoria della Celeste di Tabarez per 3-2. Un match che ha sancito l’esordio con la maglia della Seleccion del numero 9 nerazzurro (subentrato all’82esimo) e che ha visto in campo per 90 minuti gli altri due nerazzurri, reduci da qualche acciacco ma buttati comunque nella mischia da Sabella, che non ha risparmiato loro una gara comunque inutile ai fini della qualificazione. L’ex Porto, invece, è rimasto in panchina per tutta la durata della partita.

Serata da cancellare, infine, per Fredy Guarin, espulso (per doppia ammonizione) dopo soli 32 minuti di Paraguay-Colombia 1-2.