Campagnaro: “Mazzarri ti spinge a dare sempre il 100%. Rispettiamo la Roma, ma…”

Inter-Genoa Campagnaro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Inter-Genoa CampagnaroIl suo acquisto è stato tra i meno reclamizzati dell’estate 2013, ma Hugo Campagnaro ci ha messo pochissimo a conquistare il cuore dei tifosi interisti. Il difensore argentino, grazie alla sua personalità e alle sue prestazioni, è riuscito già a ritagliarsi un ruolo da protagonista nell’Inter di Walter Mazzarri, diventando il leader della difesa nerazzurra. Per questo, la sua assenza forzata contro il Cagliari ha fatto preoccupare non poco il popolo interista che, tuttavia, dalla gara di sabato prossimo contro la Roma potrà fare nuovamente affidamento sul “Toro” di Cordoba.

Proprio della sfida contro i giallorossi ha parlato l’ex Napoli ai microfoni di Sky Sport: “Per me non è un pensiero fisso perchè siamo solo all’inizio, sappiamo che squadra è la Roma e la rispettiamo, ma in questo momento dobbiamo pensare solo a noi e ad automatizzare e migliorare il nostro gioco. Sappiamo che è una squadra forte, ha fatto tanti gol, sa segnare e subisce pochissimo. Questo non ci fa preoccupare, ma sappiamo di doverci impegnare. Inoltre, ha sempre preso rinforzi che hanno fatto bene e anche quest’anno mi ha stupito positivamente per esempio Benatia e lo stesso De Sanctis sta facendo benissimo, hanno preso pochi gol”.

“Se mi aspettavo progressi così rapidi da parte della squadra? No, non pensavo di iniziare così bene perchè eravamo all’inizio di un percorso nuovo, ma dobbiamo continuare così e non sprecare quanto fatto.

In un’intervista rilasciata pochi giorni fa, Walter Mazzarri aveva scherzato sull’ennesima esperienza vissuta accanto a Campagnaro dicendo che è lo stesso difensore a scegliere l’allenatore una volta arrivato in una squadra: “Non è che io abbia questo peso nelle squadre – dice sorridendo Campagnaro –, ma è vero qui all’Inter ci siamo ritrovati nuovamente insieme. Che cosa ha in più Mazzarri? Ha una grande carica agonistica che fa dare a tutti quanti il cento per cento.

Dire che l’Inter possa lottare per lo scudetto non infastidisce Campagnaro che però precisa: “Fa piacere se lo dite, ma bisogna continuare così e dare tutti il cento per cento. Adesso è troppo presto, sono curioso di vedere quello che può succedere, ma adesso sarebbe da presuntuosi dire che possiamo lottare per lo scudetto. Potremo dirlo dopo il girone di andata o anche dopo”.

In chiusura una battuta sulla convocazione di Mauro Icardi nella Nazionale argentina: “Per il poco tempo che ha giocato fino ad adesso in squadra non me l’aspettavo, però me lo aspettavo per le qualità che ha. Come giocatore non ci sono dubbi”.

 

 

 

Fonte: inter.it