Belfodil: “Sto sempre meglio, sono contento della mia prestazione. Non era facile perchè…”

Belfodil Cagliari-Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Belfodil Cagliari-InterNessuno o quasi si aspettava di vederlo partire titolare a Trieste. Eppure Ishak Belfodil ha stupito tutti due volte: non solo scendendo in campo dal primo minuto contro il Cagliari, ma sfoderando una prestazione convincente dopo molte gare di inattività. Segno che, dopo alcune amichevoli non molto confortanti e superato il problema del ramadan, il franco-algerino ha voglia di fare bene con la maglia nerazzurra e in lui c’è del potenziale da sfruttare.

Ai microfoni di Inter Channel, il numero 7 nerazzurro racconta le sue emozioni nella gara appena conclusa. A partire dal terreno di gioco, reso pesante dalla molta pioggia: “Il campo spesso fermava la palla, non era facile giocare e ci voleva più concentrazione. E’ stato importante anche per i difensori però giocare, perché un loro errore può pesare di più”, ha detto Belfodil.

Quel che più conta, però, è il suo esordio da titolare in questa stagione. Come si sente all’interno dello spogliatoio e della sua nuova squadra in generale? “Sto sempre meglio, mi sto integrando sempre di più”, racconta l’attaccante dell’Algeria. “Oggi“, dice poi, “ho cercato di aiutare la squadra in attacco, il Cagliari era messo bene in campo.”

Per Belfodil, sostituito da Palacio a venti minuti dall’inizio della ripresa, è stata un’ora di partita importante: oggi ha dato il suo contributo finché è stato in campo, facendo capire a Mazzarri che potrà contare su di lui anche in futuro. Ovviamente c’è il rammarico per il pareggio, “perché stavamo vincendo”, ma la soddisfazione per  la sua prestazione: “sono contento di quello che ho fatto“, chiude Ishak.