Wallace: “Mi volevano anche Roma e Napoli, ma ho scelto l’Inter. Avrò la mia chance, anche se Jonathan…”

Wallace conferenza
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Wallace conferenzaArrivato in punta di piedi nell’ultimo mercato estivo, al termine di una trattativa che l’ha portato in prestito dal Chelsea all’Inter, il giovane Wallace svela in un’intervista rilasciata a Globoesporte qualche retroscena sul suo approdo ad Appiano Gentile: “Mi volevano Inter e Roma. Quando Mourinho mi disse dell’Inter rimasi sorpreso. Poi la Roma ha preso Maicon ed è spuntato il Napoli. Ma fra Inter e Napoli chi è più importante? L’Inter. E poi il club nerazzurro stava rinnovando la squadra, sta puntando sui giovani e con un allenatore molto bravo”.

L’esterno 19enne parla dei suoi obietivi e si dice convinto di poter sfondare in Europa, senza nascondere sogni ed aspettative: Sono in una grande squadra, vorrei rimanere qui o tornare al Chelsea. In futuro, però, mi piacerebbe andare in Spagna. Il Real Madrid è da sempre la squadra dei miei sogni e mi piacerebbe giocare con Cristiano Ronaldo. Ma ora è presto, sono ancora giovane”.

Non mancano considerazioni sulle emozioni che il palcoscenico della Serie A gli sta, a poco a poco, regalando e, in tal senso, è impossibile non citare primo derby d’Italia vissuto da vicino: “Ho visto giocare Pirlo e Tevez, per un ragazzo di 19 anni è grandioso vedere questi campioni, essere a contatto con loro. A fine gara ho inseguito Pirlo negli spogliatoi, gli ho chiesto la maglia e lui me l’ha data. E’ stato molto gentile”.

In chiusura una battuta su Jonathan, reduce dal gol vittoria realizzato contro la Fiorentina e suo contendente per la fascia destra: Lui merita di essere titolare. Sta a me dimostrare a Mazzarri che merito una chance. Lavoro duro tutti i giorni e sono sicuro che arriverà il mio momento. Quando avrò la mia occasione, cercherò di sfruttarla“.

 

Antonio Simone