Moratti: “Contento per Alvarez, Cambiasso e Jonathan. Ho visto Guarin tranquillo. Lo scudetto…”

Inter vs Lugano Moratti
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Inter vs Lugano MorattiIl giorno dopo il successo in rimonta sulla Fiorentina, grazie al quale l’Inter ha agganciato Juventus e Napoli al secondo posto, il presidente Moratti ha parlato della gara di ieri e ha analizzato la situazione che vive in questo periodo il mondo nerazzurro.

Il presidente esordisce con il sorriso: “Dopo una vittoria come quella di ieri, questa è una bella mattina. Tra 48 ore però saremo di nuovo in campo, per cui siamo già in tensione”.

Qualcuno ha intravisto nel carattere mostrato dai nerazzurri lampi di Inter mourinhana: “Non bisogna fare confronti o altre cose. E’ una squadra di carattere che ha giocatori che hanno amor proprio e che vogliono dimostrare, tramite tutti gli sforzi che fanno e con tutti gli allenamenti, che valgono qualcosa”.

Non poteva mancare una battuta sul gesto di Guarìn al momento della sostituzione: “Non ho seguito, sinceramente non ho chiesto. L’ho visto dopo, ma era tranquillo, credo che si sia dispiaciuto per quello che è successo, ma è un bravissimo ragazzo. E’ una reazione, sbagliata forse, da inquadrare in un bravo ragazzo”.

Viene chiesto a Moratti l’importanza di Cambiasso, ieri decisivo, e chi lo ha sorpreso di più in questo avvio di stagione: “Cambiasso è stato decisivo, trascinatore, ha fatto il gol. Ha fatto tutto quello un giocatore può fare, sono felice per lui e per la sua famiglia, visto che poi festeggiava anche un figlio. Chi mi ha colpito in questo avvio? Jonathan e Alvarez, mi fa piacere che ora sono due punti di riferimento molto importanti per la società e per la squadra”.

Infine la fatidica parola scudetto: “No, siamo all’inizio, vediamo di far bene partita per partita”.

 

Fonte: inter.it