Montella punta tutto su Giuseppe Rossi. Joaquin e Mati Fernandez sostituiranno Cuadrado e Gomez

montella fiorentina
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

montella fiorentinaCon il match tra Inter e Fiorentina, in programma stasera alle ore 20.45, si chiude la 5^giornata della Serie A, turno infrasettimanale in cui Roma e Juventus hanno vinto in trasferta, mentre Napoli e Milan hanno fatto registrare mezzi passi falsi rispettivamente contro Sassuolo e Bologna. Viola e nerazzurri avranno la possibilità stasera, in caso di vittoria, di agguantare la seconda piazza in coabitazione con gli uomini di Conte e Benitez.

Per sfatare il tabù San Siro, che dura dalla stagione 1999/2000 (Inter-Fiorentina 0-4, ndr), Montella potrebbe optare per un 4-3-2-1 improntato sulle grandi abilità di palleggio di gente come Aquilani e Borja Valero. Inoltre, il fatto che l’Inter giochi con un solo attaccante coadiuvato da un trequartista potrebbe indurre l’ex tecnico del Catania a schierare una linea difensiva a 4, al fine di garantire maggior sostegno in fase di spinta sugli esterni.

Entrando nel dettaglio della formazione dei viola, tra i pali fiducia a Neto, che sembra aver trovato una discreta continuità di prestazioni, limitando le topiche che hanno caratterizzato parte della passata stagione; la difesa a quattro dovrebbe vedere Tomovic sulla destra e Pasqual sulla sinistra, mentre Gonzalo Rodríguez e Savic avranno il compito di arginare Palacio.

Il centrocampo a tre non dovrebbe presentare grandi sorprese, con l’ex capitano del Milan Ambrosini pronto a sostituire lo squalificato Pizarro, mentre Borja Valero e Aquilani agiranno da interni con licenza di inserirsi negli spazi e cercare la via del gol.

Gol che, nonostante l’assenza di Mario Gomez, non sembra essere un problema in casa Fiorentina, vista la straordinaria vena realizzativa di Giuseppe Rossi: Pepito sarà il terminale offensivo dell’attacco dei toscani, con Mati Fernandez e Joaquin che giostreranno alle sue spalle per fare da raccordo con il centrocampo.