Tosel punisce l’Inter: 15mila euro di multa e Curva Nord chiusa contro la Fiorentina

San Siro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Curva Nord chiusaNel match contro la Fiorentina di giovedì 26 settembre, l’Inter non potrà contare sul sostegno della Curva Nord. Il Giudice Sportivo, infatti, ha decretato la chiusura del settore “secondo anello verde” per una giornata in seguito a grida e cori espressivi di discriminazione razziale avvertiti durante Inter-Juventus. Alla società nerazzurra anche una multa di 15mila euro.

Ecco il comunicato ufficiale apparso pochi minuti fa sul sito della Lega Serie A:

“Obbligo di disputare una gara con il settore dello stadio denominato “secondo anello verde” privo di spettatori ed ammenda di € 15.000,00: alla Società F.C.INTERNAZIONALE per avere alcuni suoi sostenitori, collocati nel settore dello stadio “secondo anello della curva nord” , rivolto a due calciatori della squadra avversaria , al 15° del primo tempo, al 10° ed al 15° del secondo tempo, grida e cori espressivi di discriminazione razziale (artt. 11, n, 3, e 18, comma 1 lettera e CGS); per avere, inoltre, suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato reiteratamente un fascio di luce-laser verso l’Arbitro ed in calciatori della squadra avversaria, nonostante l’invito ripetutamente radio-diffuso a desistere da tale riprovevole comportamento (art. 14 commi 1 e 2CGS; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1, lettere b) ed e) CGS; per avere la Società concretamene cooperato con le Forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza); per avere infine suoi sostenitori , nel corso dell’intervallo, esposto uno striscione dal contenuto insultante nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria (art 12, numero 3 CGS; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1, lettere b) ed e) CGS; per avere la Società concretamene cooperato con leForze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza)”.