Nagatomo compie oggi 27 anni. Tanti auguri piccolo samurai nerazzurro!

Nagatomo Catania-Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Auguri Yuto NagatomoIl 12 settembre di 27 anni fa nasceva a Ehime Yuto Nagatomo; l’esterno giapponese, arrivato in Italia nell’estate post Triplete nell’allora neopromosso Cesena, è diventato oggi un elemento prezioso nella rosa nerazzurra grazie al suo impegno costante, alle prestazioni spesso di livello e alla duttilità che gli consente di operare indistintamente a destra e a sinistra, sia in una difesa a tre che a quattro.

Arrivato nella Serie A come il più classico dei carneadi, Nagatomo ha dimostrato con la maglia dei romagnoli di essere un giocatore pronto per un palcoscenico così importante, attirando su di sè le attenzioni dell’Inter, che lo prelevò nel gennaio di quella stessa stagione, girando in prestito a Cesena Davide Santon.

Dopo un inizio in sordina, realizza la prima rete con la casacca interista il 6 marzo 2011 in un divertende Inter-Genoa 5-2, con tanto di inchino a capitan Zanetti dopo il gol. In quell’anno conquista il suo finora unico titolo con l’Inter, vincendo la Coppa Italia.

La stagione successiva, complici i tanti cambi di allenatore, vede Yuto alternare errori grossolani, vedi il gol del momentaneo 0-2 di Maggio in Inter-Napoli, a prestazioni di ottimo livello come quelle contro Fiorentina e Genoa, in cui realizza due reti.

Con Stramaccioni vive una stagione da titolare pressochè indiscusso e il suo rendimento lievita in maniera notevole, come dimostra nel derby d’andata annullando El Shaarawy fino all’espulsione per doppia ammonizione. Il suo girone di ritorno è però caratterizzato da un problema al ginocchio che lo tiene out per diverso tempo, complice anche una ricaduta nel match perso 2-0 a Cagliari.

La cura Mazzarri sembra aver giovato l’esterno giapponese, autore finora di due reti in due gare di campionato contro Genoa e Catania. A pochi giorni dal big match con la Juve, lo spogliatoio interista festeggia il piccolo samurai nerazzurro, un giocatore che per impegno e dedizione è entrato nei cuori di tutti i tifosi della Beneamata.