Inter-Juve per sfatare un tabù: i bianconeri non perdono a San Siro dal 2010

Maicon Inter-Juventus
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Maicon Inter Juve imbattutaI tifosi nerazzurri comincino pure a fare gli scongiuri, ma l’arrivo della Juventus a Milano negli ultimi anni ha portato più delusioni che gioie.

L’ultima vittoria casalinga della Beneamata contro i rivali di sempre risale infatti all’anno d’oro del Triplete, per la precisione al 16 aprile 2010: la banda di José Mourinho, allora lanciata all’inseguimento della Roma, sconfisse per 2-0 gli avversari, grazie a una meraviglia di Maicon e alla rete finale di Eto’o.

Dopo Mou il diluvio: negli ultimi tre incontri fra le mura amiche del “Meazza” l’Inter ha strappato solo un punto ai bianconeri. Si comincia con la sfida Benitez-Del Neri, uno 0-0 che non serve a nessuno nell’ottobre 2010. Sempre trionfatore, al contrario, Antonio Conte a San Siro, con due vittorie per 2-1 rispettivamente contro Ranieri e Stramaccioni, fondamentali per marcare la crescita del suo gruppo.

Se la serie interna non fa sorridere i tifosi, quella esterna è anche peggio: Stramaccioni spezzò l’anno scorso un digiuno di vittorie a Torino che durava in Serie A dal 2005. Per trovare un doppio successo nerazzurro in campionato, invece, bisogna ritornare alla stagione 2003/2004, quando Alberto Zaccheroni, in una stagione povera di soddisfazioni, si tolse almeno quella di battere la Juventus a domicilio (1-3) e in casa propria (3-2).

Parlando di singoli allenatori, è molto equilibrato lo score con i bianconeri di Mazzarri da allenatore del Napoli: i partenopei hanno sfidato i piemontesi 11 volte fra campionato, Coppa Italia e Supercoppa, con 4 vittorie, 4 sconfitte e 3 pareggi.

Il derby d’Italia potrebbe portare inoltre al sorpasso sulla Juventus in testa alla classifica, evento ormai remoto nelle memorie dei tifosi dell’Inter: un motivo in più per battere la squadra di Conte e vendicare l’onore dello stadio di casa.