Zanetti: “Darei tantissimo per giocare Inter-Juve. Bianconeri favoriti? Il nostro obiettivo…”

Zanetti allenamento Usa
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Zanetti allenamento UsaIntercettato all’arrivo in Lega Calcio per la riunione organizzata con allenatori e capitani di Serie A, Javier Zanetti (accompagnato dal team manager Cordoba e dal vice di Mazzarri, Frustalupi) ha parlato del big match del prossimo 14 settembre tra Inter e Juventus:Darei tantissimo per essere in campo, ma ci penseranno i miei compagni a dare il massimo – spiega Pupi –. Sarà una grande sfida e non c’è bisogno che dia dei consigli su come interpretarla. Tutti sanno cosa dovranno dare. La Juve non so se è la favorita per lo scudetto, ma resta una delle squadre più forti. Il nostro obiettivo è quello di giocare alla pari con tutte le squadre che ambiscono ai primi posti. Questo big match si ‘sente’ tanto, spero che l’arbitro sia tranquillo e che sia solo una partita di calcio. Peccato che per preparare questo appuntamento manchino molti nazionali, ma lo stesso vale anche per la Juventus. Il ricordo più bello delle sfide con i bianconeri? Quella vinta nell’anno del Triplete con il gran gol di Maicon”.

A proposito delle sue condizioni, il capitano nerazzurro dichiara: Sto meglio e spero di continuare il recupero come in questi mesi, ma tempi di rientro preferisco non darne. Il mio futuro? Prima penso a rientrare bene, se poi mi sentirò ancora importante valuteremo. Come vedo Milito? Diego l’ho visto bene sia con la Primavera sia contro il Lugano. Ha fatto anche gol e questo gli darà morale. Spero possa esserci almeno in panchina contro la Juventus. Mazzarri? Cerchiamo di portare sul campo tutte le cose lui ci chiede di fare. La sensazione che l’Inter dà è quella di una squadra compatta che sa cosa fare. Mazzarri si fa sentire sempre tanto, sia in allenamento che in partita. Gli piace lavorare su ogni dettaglio. Ci voleva un allenatore così per noi. I giovani? Si stanno inserendo bene e stanno capendo cosa vuol dire giocare nell’Inter. Alcuni si sono già messi in mostra, altri lo faranno presto”.

Chiusura su Moratti e sulle questioni societarie: “Ogni volta che parlo con lui lo vedo tranquillo. Vuole fare il bene dell’Inter come sempre. Ha davvero dei sentimenti forti per questa squadra”.

 

 

 

 

Fonte: CorrieredelloSport.it