E’ Rodrigo Palacio il top player dell’attacco nerazzurro. Contro la Juventus…

Rodrigo Palacio Inter-Feralpi Salò
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Rodrigo Palacio top playerPalacio sta sempre di più confermando il suo indiscusso valore tecnico e tattico: quattro gol e due assist nelle prime tre uscite stagionali il bottino dell’attaccante argentino che, aspettando Milito, si trova ad agire da prima punta, senza per questo dar segni di sofferenza tattica o spaesamento.

Il suo lavoro è prezioso per tutta la squadra che, grazie ai suoi movimenti, riesce sempre ad avere un punto di riferimento negli ultimi trenta metri. Sia nelle fasi d’attacco sia in quelle di non possesso, Don Rodrigo riesce a dettare i tempi del passaggio e permette ai suoi compagni di inserirsi con pericolosità in area, come dimostrano le due reti di Nagatomo nate proprio dalla mobilità del Trenza.

L’ex Genoa, che si trova a meraviglia in questa nuova Inter targata Mazzarri, promette una stagione da assoluto protagonista e con i suoi gol cercherà di portare in alto la compagine nerazzurra. Del resto, con Milito ancora fermo ai box per il recupero dall’infortunio, è lui l’attaccante su cui il tecnico di San Vincenzo ripone assoluta fiducia e sarà sempre lui a contribuire alla maturazione dei giovani Icardi e Belfodil, che si alternano al suo fianco insieme a Ricky Alvarez.

Come più volte abbiamo detto, siamo nell’anno zero, la stagione del rilancio con la giusta combinazione di giovani di valore e giocatori già affermati, ed alla sua seconda stagione in maglia nerazzurra Palácio ha già fatto capire quello che sarà il suo apporto: concretezza e duttilità a supporto del gruppo.

Con molta probabilità l’argentino guiderà l’attacco nerazzurro nella sfida del 14 settembre a San Siro contro i rivali della Juventus, in quanto Mazzarri sembrerebbe intenzionato a riproporre nuovamente il 3-5-1-1 che, sino ad ora, si è dimostrato il modulo che più si adatta alle caratteristiche del gruppo a disposizione, portando vittorie e convincendo anche nel gioco espresso.

Intanto, grazie alle sue prestazioni con il club, Palacio si sta ritagliando un ruolo da protagonista anche nella Selecciòn, una Nazionale dove di certo gli attaccanti non mancano. L’intelligenza tattica e la crescita enorme avuta dal giocatore in queste stagioni potrebbe addirittura consentirgli di dire la sua anche con la maglia albiceleste.

Si vocifera, infatti, che possa esser lui il candidato principale a sostituire lo squalificato Higuain ed affiancare Messi nella gara contro il Paraguay, il tutto a discapito di un giocatore che la stessa Inter ha cercato per diverso tempo, ossia Ezequiel Lavezzi.