Campagnaro: “Contro il Catania sarà una battaglia. Non so dove potremo arrivare, ma…”

Hugo Campagnaro allenamento Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Hugo Campagnaro allenamento InterL’Inter arriva alla difficile trasferta di Catania, la prima della stagione, dopo le vittorie casalinghe contro Cittadella e Genoa. Due match in cui Hugo Campagnaro ha già dimostrato di essere una pedina importantissima per lo scacchiere di Walter Mazzarri: “In termini di atmosfera all’interno dello stadio devo ammettere che c’era un po’ di differenza tra le due partite – spiega il difensore argentino ai microfoni di Inter Channel -. E’ importante avere iniziato bene, abbiamo fatto bene in Coppa Italia è stato ancora più importante fare bene con il Genoa”.

“Per l’Inter darò il massimo, sempre – prosegue -. Il contribuito che posso dare deriva anche dall’esperienza che ho avuto con Walter Mazzarri, il fatto di conoscere tutti gli schemi, i moduli e le cose che lui vuole siano fatte. Certo, qualche partita può andare male, sono anche gli avversari che possono metterci in difficoltà, ma bisogna sempre dare il massimo. La nostra sarà una squadra organizzata e da qui partono le cose buone.

“Dove può arrivare l’Inter? E’ troppo presto per dirlo. Adesso andiamo ad affrontare il Catania, una bella squadra, che soprattutto in casa ha sempre messo in pratica delle buone prestazioni e lo ha dimostrato nell’anno passato. Bisogna fare bene”.

Inter e Catania, tanti argentini di fronte e qualcuno in particolare da non sottovalutare: Sarà una battaglia calcistica. Bergessio è sicuramente un giocatore che non molla mai, va su tutte le palle ed è sempre pericoloso. Poi ci sono giocatori molto talentuosi come Barrientos, che da dietro di inseriscono sempre nel gioco”.