Wallace: “Maicon ha fatto la storia, ma io sono Wallace. Devo migliorare in difesa. Spero di…”

Wallace conferenza
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Wallace conferenzaIl giovane Wallace è stato presentato oggi ad Appiano insieme a Taider e Rolando. L’ex terzino del Chelsea si è detto convinto di poter far bene in nerazzurro e di non consocere ancora il suo futuro, essendo approdato a Milano in prestito dai Blues.

Wallace spiega le differenze tra il club inglese e quello interista: ““Inter e Chelsea sono club con grande tradizione, dal mio punto di vista l’Inter ha più storia del Chelsea. Ho parlato con Mourinho a inizio stagione, ma poi non l’ho più sentito”.

Le aspettative del giovane brasiliano sono molte, come dichiara lui stesso: “Spero che l’Inter pssa fare bene in campionato, sono arrivato per fare del mio meglio e per contribuire a una grande annata, sperando anche nello scudetto. Gli altri club devono aver paura e rispetto per la storia e la tradizione dell’Inter, poi dipenderà molto dal nostro rendimento”.

Gli viene chiesto un paragone con un grande esterno brasiliano ex Inter, ossia Maicon: Maicon ha fatto la storia di questo club, ma io sono Wallace e il mio obiettivo è quello di fare bene con questa maglia e di conquistare un posto nella Nazionale del Brasile. Mazzarri dà molta importanza ai laterali e l’ho notato anche negli allenamenti. E’ una cosa molto positiva e mi aiuterà in chiave futura”.

Wallace analizza acnhe i suoi punti di forza e le cose su cui deve migliorare: “Il mio punto forte è sicuramente la fase offensiva, mi piace accompagnare l’azione e crossare. Devo crescere in fase di non possesso, imparando a marcare bene il laterale avversario”.

Per concludere, gli viene chiesto quale sarà il suo futuro, se in nerazzurro oppure nuovamente a Londra: “Ora voglio allenarmi e giocare il più possibile, per il mio futuro non posso pronunciarmi. Penso solo a dare il massimo, poi non so se resterò qui o tornerò al Chelsea, non dipende solo da me”.