Nagatomo: “Felice per il gol di domenica, dobbiamo continuare così. L’obiettivo…”

nagatomo allenamento tournèe
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

intervista nagatomoLa gara di domenica contro il Genoa ha regalato a Walter Mazzarri e alla sua nuova Inter i primi tre punti della stagione. Una partita complicata che fino al 75′ era rimasta in bilico grazie soprattutto all’ottima prova difensiva offerta dagli uomini di Fabio Liverani. A rompere gli equilibri ci ha pensato Yuto Nagatomo, uno che salta come una molla ma che di certo non ha nello stacco aereo, considerando i 170 centimetri d’altezza, la sua migliore caratteristica tecnica.

Il giapponese, intervenuto ai microfoni di Inter Channel, ha raccontato la sua gioia per la rete realizzata nella prima partita del nuovo campionato: “Jonathan ha fatto bene, mi ha fatto un buon assist. Sono contento che ho fatto gol, l’importante però è che abbiamo vinto e dobbiamo continuare così”.

Nel 3-5-2 di Walter Mazzarri, dove gli esterni hanno un ruolo fondamentale, l’ex terzino del Cesena è stato impiegato nelle amichevoli estive sia a sinistra che a destra, a dimostrazione della sua grande duttilità e della perfetta integrazione con i nuovi meccanismi introdotti dall’allenatore toscano. Corsa, dinamismo, attacco costante degli spazi senza palla rappresentano le qualità migliori di Yuto che si sposano perfettamente con le idee della nuova guida nerazzurra. “Stiamo lavorando duramente – ha continuato il piccolo samurai di Saijo – L’obiettivo è fare bene ciò che ci chiede il mister. Continuiamo così e vinciamo le prossime partite.

Da quando è arrivato a Milano, nell’ormai lontano gennaio 2011, il quasi ventisettenne nipponico ha contribuito notevolmente all’incremento di pubblico presente ogni domenica a San Siro grazie ai numerosissimi suoi connazionali che lo seguono in questa avventura con la maglia dell’Inter. Una riconoscenza che il buon Yuto dovrà in qualche modo ricompensare:Dovrò offrire una cena a tutti (sorride, ndr)”.