CALCIOMERCATO/ Branca alla ricerca di un mediano: si monitora la situazione Fernando

Fernando Porto
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Fernando PortoTra le indicazioni che sono emerse dopo l’esordio in campionato dell’undici di Mazzarri, è stato evidente come, soprattutto nel primo tempo, la manovra nerazzurra stentasse a decollare per via di una scarsa fluidità nella circolazione della palla, problema riscontrato prevalentemente nella mediana.

Infatti, uno dei ruoli su cui Branca e Ausilio stanno lavorando dai primi giorni di mercato è proprio quello del playmaker basso, posizione ricoperta da Mateo Kovacic nella fase finale della scorsa stagione e che ha visto nella prima contro il Genoa un Cambiasso da subito a corto di ossigeno, poco mobile e protagonista di molti disimpegni e aperture di campo errate.

Considerando che Mazzarri ha già individuato per il talento croato una posizione differente, cioè più in avanti nello scacchiere tattico, al fine di sfruttarne a pieno le sue caratteristiche fisiche e tecniche, resta una casella vuota che ha bisogno di un interprete capace di garantire dinamismo, qualità e quantità.

In realtà, l’ultimo arrivato in casa nerazzurra, Saphir Taider, è un giocatore estremamente duttile, capace di ricoprire tutte le zone del centrocampo a 3 senza alcun problema. Certamente si sente la mancanza di un giocatore di livello, un Cambiasso dei tempi migliori ed è per questo che la dirigenza proverà a chiudere un altro colpo di mercato proprio in quel ruolo.

A tal proposito, la società di corso Vittorio Emanuele resta sempre vigile sulla situazione Fernando, centrocampista brasiliano del Porto che è in scadenza di contratto nel 2014; ciò consentirebbe di acquistarlo per una cifra non superiore ai 10 milioni di euro. Il giocatore, inizialmente destinato al Monaco, che ora però è a un passo da Kondogbia, potrebbe esser uno degli ultimi colpi del mercato nerazzurro.

In alternativa, sempre valida la pista che porta al brasiliano Wellington, raffreddatasi nelle ultime settimane ma mai definitivamente tramontata.