VIDEO – Taider: “Felice per l’esordio, ma conta di più la vittoria della squadra. Il mio ruolo…”

Saphir Taider intervista mixed zone
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

video Taider intervista mixed zoneA coronamento di una settimana indimenticabile, iniziata con l’ufficialità del suo trasferimento all’Inter, Saphir Taider ha provato anche l’emozione dell’esordio con la maglia nerazzurra davanti al pubblico di San Siro, subentrando ad Alvarez al minuto 84 della sfida contro il Genoa. Al termine del match, il centrocampista franco-algerino ha raccontato le sue sensazioni. Ecco le sue dichiarazioni raccolte da SpazioInter.it in mixed zone:

Come ci si sente dopo aver esordito con la maglia nerazzurra?

“Bene, soprattutto perchè abbiamo vinto la partita. Era quella la cosa più importante”.

Avete fatto un po’ di fatica a creare occasioni nella prima ora di gioco, poi vi siete sbloccati…

“Era la prima partita di campionato, quindi non era facile. L’importante è giocare fino alla fine perchè le partite durano 90 minuti, non solo un tempo. Noi ci abbiamo creduto e abbiamo vinto”.

Mazzarri era soddisfatto? Cosa vi ha detto a fine partita?

“Ci ha fatto i complimenti, era soddisfatto per la vittoria. Siamo tutti contenti, ma sappiamo che c’è ancora molto da fare”.

Qual è il ruolo più giusto per te in questa Inter?

“Mi piace stare in mezzo al campo, ma giocherò dove vorrà il mister. Sono a disposizione e darò sempre il massimo”.

E’ vero che c’erano stati già dei contatti a giugno per un tuo trasferimento in nerazzurro?

“Dopo la fine del campionato, sono andato in nazionale ed ero concentrato sul campo. Poi sono cominciate le vacanze e ho pensato solo a riposarmi”.

Ha influito sul tuo passaggio all’Inter la presenza di Ishak Belfodil nella rosa di Walter Mazzarri?

“Sono stato contento di trovare Ishak, perchè lo conosco da tanto tempo. Ma sarei stato comunque felice, perchè l’Inter è una grande squadra che ha vinto tutto”.

Alessandro Suardelli

(Twitter: @AleSuardelli)

VIDEO: